Stampa
Prezzi calmierati per pane, pasta, latte e altri generi di prima necessità per aiutare le famiglie italiane messe in difficoltà dalla crisi economica. E' quanto si propone il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali Luca Zaia che ha fissato al primo posto nella sua agenda di lavoro l'apertura di una serie di incontri con gli attori delle filiere di latte, carne, pane e pasta per raggiungere un accordo su un paniere di generi di prima necessità, che il ministro definisce "la razione K", a prezzi medi definiti. "Le famiglie italiane sono in un momento di difficoltà - dice il ministro all'Ansa - che impone una riflessione da parte di tutti. Senza voler colpevolizzare nessuno, e con l'intesa di tutti, serve un'accordo sui prezzi che avvicini produttori e consumatori". Preoccupato per l'aumento del prezzo della pasta (+30,4% in un anno) e per gli aumenti a due cifre di pane e latte Zaia si augura di ottenere l'appoggio "anche dagli altri Dicasteri competenti, nel rispetto delle diverse sfere di intervento".
Joomla SEF URLs by Artio