Home Notizie utili IL LADRO VIEN DI NOTTE. DURANTE LE FESTE, PIÙ FURTI NELLE ORE...

IL LADRO VIEN DI NOTTE. DURANTE LE FESTE, PIÙ FURTI NELLE ORE BUIE

28
0

Il mese di dicembre segna il record invernale delle intrusioni in casa. I dati e i consigli di Verisure

Elena Leoparco

Nei periodi di vacanza, relax e ritmi più rilassati inducono molti ad abbassare la guardia e a prestare meno attenzione alla sicurezza della propria casa rendendola più facilmente preda di qualche ladro.

Il Natale, come le ferie estive, risulta essere uno dei periodi dell’anno nel quale il numero di furti tende ad aumentare.

 

Proprio le vacanze sono indicate dal 35% degli italiani come uno dei momenti in cui si teme di più che i ladri possano introdursi in casa. Un ulteriore 49% dichiara di aver più paura di un’intrusione notturna, mentre si dorme; infine, il 16% teme che avvenga di giorno, indipendentemente dal fatto che ci sia qualcuno in casa o meno.

In vista del prossimo Natale, Verisure, multinazionale di sicurezza domestica e allarmi monitorati, ha raccolto i dati della propria Centrale Operativa sulle intrusioni in casa nel periodo festivo e li ha confrontati con i risultati di un sondaggio condotto tra i cittadini.

I dati della centrale operativa

Secondo i dati della centrale operativa, per il terzo anno consecutivo si registra un picco di effrazioni nel mese di dicembre: mentre la media di furti mensili sul totale annuo si aggira sull’8%, nel mese di dicembre 2016 la percentuale è salita al 15%, nel dicembre 2017 al 13% e nel dicembre 2018 ha toccato di nuovo la vetta del 13% sul totale annuo.

Quando fare più attenzione

A necessitare di particolare attenzione sono le ore più buie della giornata che, forse proprio perché le più lunghe durante i mesi invernali, sono quelle preferite dai ladri (55%).

Per proteggere al meglio la propria casa da furti ed effrazioni è importante attivare sempre le proprie misure di scurezza, non solo quando si è in partenza per lunghi weekend. Infatti, i dati evidenziano come la maggior parte delle intrusioni avvenga proprio durante brevi assenze di proprietari, specialmente nei fine settimana:

  • 7 vittime su 10 raccontano che ai ladri è bastato il tempo di una commissione di 10 minuti o 1 ora massimo per svaligiare la propria casa
  • Il 45% dei furti in abitazione è durato massimo 10 minuti mentre un altro 46% non ha superato 1 ora
  • Il sabato e la domenica registrano +6 pp in media al giorno di furti, rispetto ai giorni lavorativi: nel weekend avviene il 18% di furti al giorno sul totale settimanale, mentre un qualsiasi giorno lavorativo ne conta giornalmente il 12%
  • Il valore medio degli oggetti rubati, dichiarano le vittime, è 7.180 €.

Consigli di sicurezza prova di ladro

Con il Natale ormai alle porte, i pomeriggi di acquisti per i regali o di spesa per il cenone colorano i lunghi e bui weekend invernali. Questi dati dimostrano come la sicurezza debba essere una priorità non solo se si è in partenza per le prossime festività, ma quotidianamente, ogni volta che si esce di casa.

  • Affidarsi all’illuminazione domotica: per simulare la presenza di qualcuno in casa, è consigliabile dotarsi di un sistema di illuminazione domotica che accende e spegne le luci nelle varie stanze secondo un timer. Non solo, in una casa con giardini o balconi, si potrebbe proteggere il perimetro con luci dotate di sensori di movimento. La luce scoraggia i malviventi, che correrebbero il rischio di essere scoperti dai vicini di casa
  • Attenzione alle informazioni che condividiamo all’esterno involontariamente: 4 vittime su 5 hanno dichiarato di aver avuto il sospetto che i ladri avessero studiato a lungo le loro abitudini prima di introdursi in casa. È infatti fondamentale prestare attenzione ad eventuali anormalità nelle proprie vicinanze, come auto o furgoni a lungo parcheggiati sotto casa.
  • Chiudere sempre tutto: anche quando si esce per una breve commissione, è bene ricordarsi di chiudere sempre a chiave finestre e porta di ingresso. Se si dispone di un sistema di allarme, è opportuno inserirlo sempre. Nel caso in cui ci si dimentica i più moderni sistemi di allarme sono dotati anche di App per l’attivazione da remoto.