Home Notizie utili SPEDIZIONI ECOMMERCE, GLI ITALIANI CONTINUANO A COMPRARE ONLINE ANCHE DOPO LE RIAPERTURE

SPEDIZIONI ECOMMERCE, GLI ITALIANI CONTINUANO A COMPRARE ONLINE ANCHE DOPO LE RIAPERTURE

43
0

Confrontando i mesi di Maggio 2019 e Maggio 2020 è possibile evidenziare un aumento del +68,5% del volume di spedizioni eCommerce totali

Elena Leoparco

Con il lockdown, l’e-commerce è diventato uno dei canali di vendita preferiti dagli italiani. A dimostrarlo sono i dati delle relative spedizioni che sono schizzate ad un +103%.

Ma cosa è successo dal 4 maggio in poi, ovvero dopo le prime aperture? Qaplà (www.qapla.it), piattaforma che permette ai titolari di un negozio on line di monitorare le proprie spedizioni,  ha raccolto i dati relativi alla Fase 2 e ha constatato che, complice la voglia di tronare ad uscire liberamente, gli acquisti online sono diminuiti, pur registrando un aumento del 68,5% rispetto allo stesso periodo del 2019.

 

I primi sei mesi del 2020

Analizzando i dati totali sulle spedizioni in Italia è possibile evidenziare una variazione del +46,2% rispetto ai primi cinque mesi del 2019. Nel dettaglio, Gennaio 2020 (+1,5%), Febbraio 2020 (+5%), Marzo 2020 (+45,8%) e Aprile 2020 (+114,2%). A partire dalla fine della seconda settimana di Maggio, però, è possibile scorgere una lenta decrescita della curva, che porta comunque ad una stabilizzazione del trend di circa il +30% rispetto al periodo antecedente al lockdown, in base a quanto osservato nell’ultimo mese dopo le riaperture.

Spedizioni eCommerce, l’analisi per settori

Prendendo in considerazione i sei settori maggiormente coinvolti nell’ultimo periodo negli acquisti online, ovvero prodotti per animali, cosmetica e bellezza, gioielleria, farmacia, vino e beverage e infine fashion, è possibile evidenziare come quello che ha avuto il maggior picco sia stato proprio quello per la cura del corpo e della persona (+70% proprio a ridosso delle aperture, per poi crollare del -99% nel periodo successivo, stabilizzandosi in linea con i trend 2019).

Che il settore farmacia sia aumentato negli ultimi mesi non è una novità ma è curioso notare come, anche ad inizio Giugno 2020, ci sia un aumento del +43% rispetto allo stesso periodo del 2019, a dimostrazione di come l’acquisto online di farmaci sia ormai una pratica consolidata per gli italiani, e lo sarà sempre di più anche nel prossimo futuro.

Analizzando i dati di Qapla’ è possibile evidenziare poi come tutti e sei i settori siano, complessivamente, in aumento del +62% rispetto alla prima settimana di Giugno 2019. In particolar modo: prodotti per animali(+2%), gioielli (+123%), vino & beverage (+144%).

Spedizioni in Italia: le principali differenze tra Nord e Sud

Se da una parte non stupisce notare come Milano, Como, Bologna, Firenze e Modena siano le città verso cui vi sono maggiori spedizioni, stupisce – forse – scoprire come Bergamo, Palermo, Salerno, Bari e Napoli siano invece in coda alla classifica, ovvero le località italiane meno coinvolte dalle spedizioni.