Home Economia RATE CONDOMINIALI, 4.9 MILIONI DI ITALIANI IN RITARDO TRA MARZO 2020 E...

RATE CONDOMINIALI, 4.9 MILIONI DI ITALIANI IN RITARDO TRA MARZO 2020 E MARZO 2021

16
0

La difficoltà economica è la prima ragione per cui gli italiani non hanno pagato le rate condominiali. 1,1 milioni di individui hanno dovuto chiedere un prestito per far fronte alle spese

Gli effetti economici della pandemia si sono fatti sentire anche nei conti dei condòmini e dei condomìni e, come emerso dall’indagine realizzata per Facile.it da mUp Research e Norstat, quasi 4,9 milioni di italiani hanno dichiarato di non aver pagato una o più rate condominiali nel periodo compreso tra marzo 2020 e marzo 2021.

Se a livello nazionale la percentuale di italiani che hanno saltato una o più rate condominiali è pari al 20,1%, l’indagine – realizzata su un campione rappresentativo della popolazione nazionale – ha rilevato come il fenomeno sia stato più frequente nel Centro Italia e, soprattutto, al Sud e nelle Isole, dove coloro che hanno saltato uno o più pagamenti verso il proprio condominio sono stati, rispettivamente, il 21,9% e il 24,8%.

In termini di importo non corrisposto, in media i condòmini non hanno pagato 482 euro; per più di 1 su 4 il debito è superiore ai 500 euro. Inoltre, il 65% ha saltato 1 o 2 rate, il 15% tre rate e circa uno su cinque ne ha saltate quattro o più.

Rate condominiali in ritardo, quali motivazioni?

La difficoltà economica è la prima ragione per cui gli italiani non hanno pagato le spese condominiali (lo ha dichiarato il 52,2% dei rispondenti), con il 19,5% che ha raccontato di aver perso il lavoro (o era in cassa integrazione). Ma anche le problematiche interne sembrano aver inciso notevolmente, tanto che quasi 1 su 5 ha ammesso di aver saltato il pagamento di una o più rate perché in disaccordo su alcune scelte fatte dal condominio.

«È evidente come il 2020-2021 sia stato, anche a causa della pandemia, un anno complesso dal punto di vista dell’abitazione – spiegano gli esperti di Facile.it. – Una nostra indagine recente ha messo in luce come 1,9 milioni di famiglie in affitto abbiano avuto difficoltà a pagare il canone mensile, e ora si evidenzia che milioni di italiani hanno avuto problemi con le rate del condominio. Una situazione inedita quest’ultima, visto che ben 3 rispondenti su 4 tra coloro che non hanno pagato le spese condominiali hanno dichiarato che non era mai successo prima».

Il 23% ha dovuto chiedere un prestito

Secondo quanto rilevato dall’indagine, il 49,6% di coloro che hanno pagato in ritardo ha dichiarato di essere riuscito a mettersi in pari con i pagamenti utilizzando i propri risparmi o risorse, mentre il 23% dei rispondenti, pari a 1,1 milioni di italiani, ha dovuto chiedere un prestito per far fronte alle spese.

Rileva, infine, che più di 1 su 5, al momento dell’intervista, era ancora indietro con le rate, ma aveva ricevuto dal condominio ulteriore tempo per pagare quanto dovuto, mentre circa 130.000 italiani hanno dichiarato di essere in causa con i condòmini.