Home Notizie utili PRESTITI FAMIGLIE, BAROMETRO CRIF: A OTTOBRE IMPORTO MEDIO DI OLTRE 9600 EURO

PRESTITI FAMIGLIE, BAROMETRO CRIF: A OTTOBRE IMPORTO MEDIO DI OLTRE 9600 EURO

13
0

A ottobre le richieste di prestiti da parte delle famiglie registrano una forte crescita e si attestano a più 9,5% rispetto allo stesso mese del 2017. L’aumento (che mette insieme prestiti personali e finalizzati) è frutto della performance positiva sia della componente dei prestiti personali (+17,2%), che registrano la seconda miglior performance quanto a numero di richieste degli ultimi 10 anni, sia dei prestiti finalizzati (+3,7%), che risultano in ripresa dopo un primo trimestre dell’anno leggermente negativo. Va su l’importo medio richiesto, che raggiunge la quota più alta dal 2010 attestandosi a 9.666 euro. A dirlo sono i dati del Barometro Crif sulle richieste di prestiti da parte delle famiglie.

 

“Il valore dell’importo medio richiesto in ottobre, nell’aggregato di prestiti personali e finalizzati, è pari a 9.666 euro, e segna un nuovo record: +4,1% rispetto allo stesso mese del 2017 – che già aveva avuto un’ottima performance”, evidenzia il Barometro in una nota. Nel dettaglio, a ottobre i prestiti finalizzati hanno segnato un deciso incremento del +7,1% rispetto allo stesso mese del 2017, facendo registrare un valore di 6.808 euro, tra i più alti da quando Crif ha iniziato le rilevazioni mensili. D’altra parte, i prestiti personali sono in leggera flessione (-1,0%), con l’importo medio attestatosi a 12.943 euro, rimanendo comunque il risultato più alto dell’ultimo trimestre.

La classe di importo dei finanziamenti, complessivamente, ricade nella cifra fino a 5 mila euro per il 43,2% dei prestiti, ma c’è uno spostamento verso i valori più alti, con un aumento del 2,3% per le classi superiori ai 10.000 euro a discapito delle richieste per importi inferiori ai 5.000 euro (in calo di -2,7 punti percentuali), benché quest’ultima classe rimanga la classe preferita dagli italiani. Il 20,5% dei finanziamenti ricade nella classe da 5 a 10 mila euro, mentre il 23,9% nella successiva classe da 10 a 20 mila euro.

Il 59,2% delle richieste di prestiti finalizzati si caratterizza per importi al di sotto dei 5 mila euro, anche se si registra un aumento di +2,6 punti percentuali per i finanziamenti superiori ai 10mila euro. Per i prestiti personali, invece, è la classe compresa tra 10.001 e 20.000 euro ad essere la più richiesta (29,1% del totale, +0,7 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo 2017).