Home Le Notizie PASTA E GLIFOSATO, IL SALVAGENTE: ERBICIDA PRESENTE IN 7 MARCHI DI SPAGHETTI

PASTA E GLIFOSATO, IL SALVAGENTE: ERBICIDA PRESENTE IN 7 MARCHI DI SPAGHETTI

31
0

Dei 7 campioni di spaghetti con tracce di glifosato al di sotto dei limiti di legge, 6 impiegano grano proveniente anche da Paesi extraeuropei (Divella, Esselunga, Eurospin, Garofalo, Lidl e Rummo) e uno pastifica con grano 100% italianoDei 7 campioni di spaghetti con tracce di glifosato al di sotto dei limiti di legge, 6 impiegano grano proveniente anche da Paesi extraeuropei (Divella, Esselunga, Eurospin, Garofalo, Lidl e Rummo) e uno pastifica con grano 100% italianoFrancesca MarrasSono sette su 20 i marchi di spaghetti analizzati dal mensile Il Salvagente che contengono tracce di glifosato. Una presenza significativa che rileva ancora di più se si considera che nel precedente test, pubblicato nel novembre 2018, furono solo 2 i campioni di pasta contaminati dall’erbicida, classificato come “probabile cancerogeno” dalla Iarc dell’Oms.

In particolare, dei sette campioni di spaghetti nei quali sono state rilevate tracce di glifosato al di sotto dei limiti di legge sono sei quelli che impiegano grano proveniente anche da Paesi extraeuropei (Divella, Esselunga, Eurospin, Garofalo, Lidl e Rummo) e uno pastifica con grano 100% italiano.Pasta e glifosato, cambia l’approvvigionamento del grano duroIn questi due anni, secondo le stime del Salvagente su dati Istat , è cambiato molto l’approvvigionamento del grano duro dei pastai italiani: a fine 2020 l’import dal Canada tornerà ai livelli del 2016, raggiungendo la cifra record di 1,1 miliardi di chili, su 2,5 miliardi importati quest’anno dall’estero.“Tutti i campioni risultano conformi rispetto ai limiti di legge previsti dalla normativa comunitaria – spiegano dal mensile Il Salvagente – tuttavia non si possono ignorare gli ultimi studi sul glifosato, che oltre alla sua probabile cancerogenicità gettano nuove ombre sulle potenzialità di agire come interferente endocrino. Per questo, in virtù del principio di precauzione, è importante avere una pasta glifosato zero. Non un traguardo impossibile come testimoniano gli altri 13 campioni del nostro test, dove il glifosato è risultato completamente assente”.Scoperta la presenza del DeossinivalenoloOltre ai pesticidi le analisi del mensile Il Salvagente hanno scoperto la presenza della micotossina Deossinivalenolo, nota come Don, la “vomitossina” particolarmente pericolosa per i bambini: tutti i campioni sono al di sotto del limite di legge previsto per gli adulti (750 mcg/kg) ma in tre casi le concentrazioni sono superiori al limite previsto per i bambini sotto i tre anni (200 mcg/kg).“Pur non essendo espressamente paste pediatriche – spiegano dal mensile – e quindi non costrette a rispettare quel limite più severo, fa impressione sapere che in qualche caso non dovremmo condividerle con i più piccoli”.