Home Autoveicoli e dintorni Assicurazione: il certificato va conservato in auto?

Assicurazione: il certificato va conservato in auto?

61
0

Da qualche anno non è più obbligatorio esporre il tagliando di assicurazione sul parabrezza delle auto. Tuttavia, a richiesta, va esibito il certificato

Il vecchio tagliandino RCA

Fino al 18 ottobre 2015, tutti gli automobilisti erano obbligati a esporre sul parabrezza del proprio veicolo il tagliandino di assicurazione, per attestare ai controllori l’avvenuto assolvimento dell’obbligo previsto dalla legge di dotarsi di una polizza RCA.

Oggi non è più necessario provvedere a tale adempimento.

Il certificato di assicurazione

Il tagliando è stato tuttavia sostituito dal certificato di assicurazione, che è uno dei documenti rilasciati dalle compagnie assicuratrici all’atto di stipula di una polizza, unitamente alla carta verde e al contratto di assicurazione.

È tramite il certificato che il proprietario dell’auto può dimostrare di aver adempiuto ai propri obblighi in materia di assicurazione.

In tale documento sono riportati:

  • i dati che identificano la compagnia di assicurazione;
  • le generalità dell’assicurato;
  • il numero di polizza;
  • il periodo di validità della polizza;
  • la targa e la tipologia di veicolo assicurato.

Certificato obbligatorio

Il certificato di assicurazione va tenuto a bordo del proprio veicolo in maniera tale da essere sempre disponibile per essere visionato dalle forze dell’ordine in sede di controllo.

Non è indispensabile, tuttavia, mostrare il documento originale, ma è possibile anche esibire una copia. Spesso, poi, il certificato è disponibile digitalmente, sullo smartphone: anche in questo caso, la cosa importante è che le forze dell’ordine possano in qualche modo visionarlo.

Certificato RCA non disponibile

Se l’automobilista non ha a disposizione il certificato, in nessun formato, e le forze dell’ordine non sono in grado di verificare in maniera elettronica la copertura assicurativa, viene fissato un termine per presentarsi presso gli uffici della polizia al fine di esibire la documentazione attestante l’esistenza di una valida polizza per la RCA.

Se il proprietario del veicolo non si presenta o non è in grado di esibire la documentazione richiesta, viene amministrativamente sanzionato.

Altri documenti da portare a bordo

Gli altri documenti da avere a disposizione quando ci si mette alla guida di un veicolo, oltre al certificato di assicurazione, sono:

  • la patente di guida;
  • il libretto di circolazione.