Home Notizie utili RIDUZIONI ED ESENZIONI DEL CANONE DI ABBONAMENTO

RIDUZIONI ED ESENZIONI DEL CANONE DI ABBONAMENTO

27
0

Dal 1° Dicembre 2001 i titolari del contratto di abbonamento di categoria B potranno usufruire di una riduzione del 50% dell’importo mensile di abbonamento al servizio telefonico dì base, se appartenenti a un nucleo familiare all’interno del quale vi sia un percettore di pensione di invalidità civile o di pensione sociale o un anziano al di sopra dei 75 anni di età o in cui il capofamiglia risulti disoccupato e se il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente (indicatore ISEE) relativo al nucleo familiare stesso non risulti superiore ai 13.000.000 di lire annui (pari a Euro 6.713,96). L’Attestato ISEE, contenente il valore dell’Indicatore della Situazione Economica Equivalente, deve essere richiesto presso i centri di assistenza fiscale (C.A.F.), i Comuni e le sedi territoriali dell’I.N.P.S.
Per ottenere l’agevolazione, gli aventi diritto dovranno compilare l’apposito modulo di richiesta e inviarlo a mezzo raccomandata all’indirizzo riportato sul modulo stesso.
E’ inoltre prevista, sempre a decorrere dal 1° Dicembre 2001, la possibilità di  esenzione totale dal pagamento dell’importo mensile di abbonamento per i titolari di contratto di categoria B nel cui ambito familiare vi sia un sordomuto che utilizzi il dispositivo telefonico per sordomuti (DTS).
Per ottenere l’agevolazione, gli aventi-diritto dovranno compilare l’apposito modulo di richiesta  e inviarlo a mezzo raccomandata all’indirizzo riportato sul modulo stesso.