Home Notizie utili PROBLEMI DI SOVRAINDEBITAMENTO? SCRIVI ALLO SPORTELLO UNC!

PROBLEMI DI SOVRAINDEBITAMENTO? SCRIVI ALLO SPORTELLO UNC!

36
0

“Ho il dubbio di aver corrisposto più interessi in banca di quanto previsto dalla legge! Come posso verificare se la mia banca mi addebita spese troppo alte per i finanziamenti concessi?”, “È possibile rimodulare il mutuo o  trovare un accordo di saldo e stralcio con l’Istituto di credito?” e ancora “Vorrei essere aiutato per il sovraindebitamento. Mi hanno pignorato casa e vorrei cercare un rimedio!”.

 

Queste sono alcune delle richieste che arrivano al nostro sportello sul sovraindebitamento!

Purtroppo si tratta spesso di dubbi legittimi ai quali il consumatore fatica a trovare risposta: può capitare infatti le banche applichino interessi troppo alti ai propri clienti, oppure rendano i contratti di finanziamento eccessivamente onerosi, nonostante il tasso “in regola”, applicando spese aggiuntive, pensando così di aggirare i controlli sull’usura.

Altre volte sono stati notificati atti di pignoramento, senza i presupposti necessari. Oppure, semplicemente, sono cambiate le condizioni economiche del correntista che non è stato più in grado di pagare.

Nel dubbio, è necessario verificare tutta  la documentazione per capire se sono stati rispettati i termini di legge ed in caso emergano irregolarità, valutare l’opportunità di agire in giudizio ponderando i costi-benefici di una possibile azione legale, oppure valutare l’opportunità di trovare un accordo transattivo extragiudiziale con la Banca. In altri casi si può decidere di accedere al sovraindebitamento per azzerare i propri debiti (si tratta di una procedura di esdebitazione, prevista dalla legge n. 3 del 27 gennaio 2012, definita “legge salva suicidi”, per aiutare i c.d. sovraindebitati a far fronte ai debiti contratti affinché agevolmente e senza troppi sacrifici riescano ad estinguirli ed, al contempo, evitare che possano essere iniziate o proseguite, in loro danno, procedure esecutive come pignoramenti immobiliari, mobiliari e presso terzi).

Assistiamo  i nostri soci svolgendo un’analisi preliminare gratuita finalizzata alla verifica di possibili anomalie nei contratti di finanziamento e nelle azioni intraprese dalla Banca e mirata alla valutazione delle possibili strade da percorrere per risolvere i problemi insorti con gli Istituti di credito.

Autore: Unione Nazionale Consumatori