Home Autoveicoli e dintorni ASSICURAZIONE AUTO, PREMI IN CALO DELL’1%. UNC, RIDUZIONE INSUFFICIENTE

ASSICURAZIONE AUTO, PREMI IN CALO DELL’1%. UNC, RIDUZIONE INSUFFICIENTE

30
0

La rilevazione dell’Ania sui contratti di assicurazione auto che sono giunti a rinnovo lo scorso mese evidenzia un calo del premio rispetto all’anno precedente

Elena Leoparco

Il premio medio dell’assicurazione auto è sceso ancora tra 2019 e marzo 2020, da 343 a 339 euro al netto delle tasse, con un calo di 4 euro in valore assoluto, pari a -1% in valore percentuale.

È quanto emerge dall’ultima rilevazione dell’Ania sui contratti che sono giunti a rinnovo lo scorso mese e riportati nella comunicazione scritta che l’impresa invia all’assicurato almeno 30 giorni prima della scadenza annua del contratto.

 

I dati di Ania su premio assicurazioni auto

Considerando anche le imposte (15,7%) e il contributo al Servizio sanitario nazionale (10,5%) 2020 il premio medio è sceso da circa 433 a 428 euro.

La flessione di marzo, anche se lievemente inferiore a quelle registrate nella seconda parte dell’anno precedente, specifica l’Ania, “protrae il più lungo periodo di riduzione dei premi medi che il mercato italiano abbia mai registrato e che ha avuto inizio nell’autunno del 2012″.

In particolare negli otto anni da marzo 2012 a marzo 2020, la contrazione è stata di oltre il 24%.

Il commento di Unione Nazionale Cosumatori

“Troppa grazia! Considerato il blocco degli spostamenti iniziato in tutta Italia il 10 marzo, considerando il solo mese scorso, lo sconto, per quei 21 giorni di fermo, avrebbe dovuto essere di  23 euro, pari al 5,75% del costo medio della polizza comunicato ufficialmente dall’Ivass, pari a 404 euro, imposte comprese” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori.

“Se poi consideriamo che il blocco durerà fino al 3 maggio, ossia durerà 55 giorni, allora il bonus dovrebbe essere pari a 61 euro, pari al 15 per cento, ossia 15 volte lo sconto dell’1% comunicato dall’Ania” conclude Dona.