Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Salgono a più 0,5% gli assegni erogati quest'anno dai comuni a favore dei nuclei familiari in condizioni economiche disagiate

di Gabriella Lax - Rivalutati gli importi degli assegni alle famiglie per il 2020. Salgono a più 0,5% gli assegni erogati quest'anno dai comuni a favore dei nuclei in condizioni economiche disagiate. Come spiega la nota (in allegato) del Dipartimento delle politiche per la famiglia della Presidenza del Consiglio dei ministri pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

Rivalutazione assegni in base a variazione indice Istat

La variazione nella media 2019 dell'indice Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati, calcolato con le esclusioni di cui alla legge 5 febbraio 1992, n. 81, da applicarsi per l'anno 2020 è pari allo 0,5%.

L’Osservatorio Immagino fotografa le new entry nel carrello della spesa dei consumatori e i claim che promettono di avere successo (e vendite). Fra le novità ci sono il “senza lievito”, “senza glifosato”, “non fritto” e i prodotti con lievito madre e fermenti lattici. Nella cura persona si afferma il claim “biologico”

Sabrina Bergamini

Senza lievito, senza glifosato, con lievito madre o con fermenti lattici: lo metti in etichetta e presto sarà un successo. Se poi prendi uno shampoo o un detergente e lo fai biologico, allora è già fenomeno di mercato che fa aumentare le vendite. Le etichette dei prodotti raccontano i consumi degli italiani, dice l’Osservatorio Immagino Nielsen GS1 Italy, che fotografa anche le new entry nel carrello della spesa degli italiani.

Vorrei acquistare un immobile in costruzione e ho sentito parlare di garanzia prescritta. Di che si tratta?

La garanzia prescritta consiste, in particolare, in una polizza assicurativa indennitaria a beneficio dell’acquirente con durata decennale e con effetto dalla data di ultimazione dei lavori. La polizza dovrà pertanto essere consegnata dal costruttore all’atto del trasferimento della proprietà, anche se destinata a operare a partire dalla data di ultimazione dei lavori. La garanzia inoltre è dovuta a prescindere da una situazione di crisi in cui incorra il costruttore, essendo destinata a operare all’emergere di vizi e difformità dell’edificio realizzato.

Consiglio Nazionale del Notariato

La Guardia di Finanza ha denunciato all’Autorità giudiziaria 223 persone per aver comprato abbonamenti pirata su internet con cui vedevano in modo illegale film, serie tv ed eventi sportivi

Sabrina Bergamini

La Guardia di Finanza ha denunciato 223 persone responsabili di aver visto partite e serie tv con abbonamenti pirata. È la prima volta in Italia che vengono denunciati dei cittadini per aver comprato abbonamenti pirata su internet che permettevano di vedere i contenuti delle principali piattaforme televisive a pagamento (film, serie ed eventi sportivi).

Il Nucleo Speciale Beni e Servizi delle Fiamme Gialle ne ha identificati 223. Secondo la legge sul diritto d’autore, rischiano la confisca dei beni (tv, computer, smartphone e quant’altro abbiano usato), la reclusione fino a otto anni e 25 mila euro di multa.

Booking.com, dopo le pressioni e il confronto con la Commissione Europea e le autorità nazionali di protezione dei consumatori, si è impegnata a rimuovere dal proprio sito (entro il 16 giugno di quest’anno) claim e diciture falsi e ingannevoli che avevano lo scopo di indurre il visitatore ad un acquisto immediato tramite pressing psicologico.

Cosa cambierà?

Molti consumatori hanno segnalato infatti quanto Booking.com fosse solito indurre ad un acquisto “frettoloso” l’utente in cerca dell’offerta giusta, diciture del tipo “ultima camera disponibile, proposta a tempo limitato o prenota subito” erano la consuetudine.

Anziani e inclusione, un sondaggio di UNC evidenzia gli ambiti nei quali gli over 65 sentono di avere più bisogno di assistenza nella gestione degli inconvenienti della vita quotidiana

Elena Leoparco

Diciamoci la verità, riuscire a tenere il filo dei tanti aspetti pratici della vita quotidiana non è facile per nessuno. Tra bollette, garanzia dei prodotti, disagi con i trasporti, banche e finanziamenti, diventa una lotta alla sopravvivenza in una giungla di normative e diritti/doveri.

Da questa confusione che spesso ci attanaglia nessuno è immune, specie le fasce più deboli della popolazione, come gli anziani.

Il 1° gennaio 2022 sia l’ultimo rinvio per la fine del mercato tutelato di energia elettrica e gas. È quanto chiede l’Antitrust in una segnalazione al Parlamento. Il continuo spostamento in avanti della scadenza ha causato fra i consumatori “incertezza e confusione e quindi una scarsa propensione al cambiamento”

Sabrina Bergamini

Il termine fissato dal decreto Milleproroghe per la fine del mercato tutelato di energia e gas, stabilito al 1° gennaio 2022, sia «inderogabile e, quindi, non suscettibile di ulteriori rinvii». È quanto chiede l’Antitrust in una segnalazione al Parlamento sulla liberalizzazione dei mercati dell’energia elettrica e del gas, un passaggio che non si è ancora concluso perché c’è stato un nuovo slittamento della scadenza prevista per la fine del regime di tutela.