Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

“Con l’aumento dei prezzi si cercano sempre più forme di acquisto alternative a basso costo”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori. “Il fatturato complessivo del porta a porta è aumentato nell’ultimo anno in media del 5%.  Oltre ai prodotti storici venduti a domicilio come cosmetici ed elettrodomestici, oggi si sta sviluppando la vendita porta a porta di contratti di luce, gas, telefono e addirittura di pannelli fotovoltaici. Ma il settore che è più in aumento –spiega Dona- è l’alimentare, che con la vendita a domicilio di latticini, pesce e surgelati fa registrare aumenti del 13% nel 2007 e del 9% già nel primo trimestre 2008 rispetto al 2007. Per questo tipo di acquisti valgono le regole sul “recesso” previsto dall’art. 64 del Codice del Consumo”.
“Un’ altra tendenza in forte crescita -continua Dona- è l'acquisto nelle bancarelle e nei mercatini, in incremento tutto l’anno ma ancora di più durante l'estate nelle città e nei luoghi turistici. Anche qui –spiega Dona- crescono i fatturati e aumentano vistosamente i clienti: 24 milioni di frequentatori ai quali è necessario ricordare che le garanzie sugli acquisti sono le medesime rispetto ai negozi tradizionali”.