Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

In un comunicato di Confesercenti, si legge che il 57% degli italiani preferisce concentrare le proprie ferie nel mese di agosto.

E sono diversi, addirittura in aumento rispetto allo scorso anno, coloro che si sono decisi all'ultimo momento, scegliendo soluzioni last minute. Secondo un sondaggio Confesercenti-Publica ReS i turisti di agosto bussano in numero maggiore che nel 2007 alla porta di alberghi e pensioni (+4% rispetto al 2007) ed ai cancelli dei villaggi turistici (+2%), mentre sono in leggera flessione (-2%) coloro che sono intenzionati a riposarsi nella casa di proprietà.

Possono andare in un villaggio o in una pensione, preferire l'albergo o recarsi nella casa di proprietà, ma ciò che resta sacro nelle abitudini dei turisti d'agosto è la cucina. Questa non si tocca! Perciò, spaghetti e cibi mediterranei si confermano la prima scelta per oltre 5 milioni di italiani, preferiti alle usanze alimentari dei luoghi di villeggiatura. A voler spiegare questa tendenza, in aumento di ben 11 punti rispetto al 2007, si può ricorrere alla propensione al risparmio che è ben presente nelle scelte estive delle famiglie italiane.

Insomma, i vacanzieri, nello scegliere dove andare a mangiare di dividono in questo modo: il 31% si affida ad alberghi e pensioni, il 31% decide di cucinare da sé. Poi c'è anche chi sceglie la pizzeria (il 18%) o altri ristoranti delle località turistiche (17%), mentre solo un 3% è attirato anche in vacanza dal richiamo dei fast food.

La gola è comunque una costante nelle vacanze dei turisti italiani. Lo dimostra il fatto che la degustazione di vini e piatti locali rimane comunque la scelta che chi va in ferie (47%) continua a preferire, anche agli eventi folkloristici (43%) e all’immancabile shopping (30%).

Le ferie d’agosto non sembrano invece essere il tempo giusto per le avventure e le imprese sportive (18%), ed ancora meno per sogni di gloria al tavolo verde (2%) che resta circoscritto a pochi affezionati di… sensazioni forti.

Ed infine sono quattro le regioni che si divideranno il primato dell’affollamento di turisti italiani: Emilia Romagna e Toscana, poi Calabria e Sardegna. Agli ultimi posti invece troviamo Piemonte e Basilicata.