Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Per motivi misteriosi, le tariffe dell’acqua potabile hanno ottenuto libertà di aumento, mentre tutte le altre sono bloccate. Il decreto legge n. 185/2008, ha infatti stabilito che a partire dal 29 novembre scorso e fino al 31 dicembre 2009 “è sospesa l’efficacia delle norme statali che obbligano o autorizzano organi dello Stato ad emanare atti aventi ad oggetto l’adeguamento di diritti, contributi o tariffe a carico di persone fisiche o persone giuridiche in relazione al tasso di inflazione ovvero ad altri meccanismi automatici, fatta eccezione per i provvedimenti volti al recupero dei soli maggiori oneri effettivamente sostenuti e per le tariffe relative al servizio idrico. Per quanto riguarda i diritti, i contributi e le tariffe di pertinenza degli enti territoriali l’applicazione della disposizione è rimessa all’autonoma decisione dei competenti organi di governo”.