Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Migliaia di confezioni di cosmetici e disinfettanti irregolari sono stati sequestrati e ritirati dal mercato nel corso di operazioni condotte negli ultimi giorni dai Carabinieri dei NAS di Padova, di Roma e di Napoli.
l NAS di Padova hanno rintracciato e sottoposto a sequestro in un'azienda di distribuzione all'ingrosso 17 mila confezioni di prodotti cosmetici per unghie (fra i quali smalti e diluenti), provenienti da San Marino, contenenti una sostanza vietata, dibutylphthalate. Inoltre, alcune centinaia di queste confezioni vantavano in etichetta proprietà disinfettanti e battericide senza la prescritta autorizzazione ministeriale.
I NAS di Roma, ispezionando un'azienda di produzione e distribuzione di cosmetici, hanno sequestrato oltre 1.200 chili di materie prime destinate alla fabbricazione di creme per il viso e per il corpo, nonostante fossero scadute di validità anche da diversi anni.
I NAS di Napoli, infine, controllando un deposito all'ingrosso di prodotti farmaceutici, hanno vincolato circa 30 mila confezioni di creme per il corpo, la cui etichettatura ne consigliava illecitamente l'utilizzo per il trattamento di traumi, stati infiammatori e problemi di circolazione.
I NAS hanno quindi posto fine ad un voluminoso giro d’affari da 600 mila euro, portando alla luce un quadro allarmante: alcune imprese italiane, infatti, importano prodotti irregolari e li introducono nei circoli della distribuzione all’ingrosso. Da lì vengono acquistati da estetisti o parrucchieri che, a loro volta, li utilizzano sui clienti, chiudendo il pericoloso cerchio a danno dell’utente finale.