Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Con l’approvazione all’ultimo momento della legge finanziaria del 30 dicembre 2018 n. 145 sono stati prorogati anche per il 2019 i benefici fiscali inerenti i lavori di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico. Nello specifico, si potrà ottenere uno sgravio del 50% per interventi di risanamento per un importo massimo di 96.000 euro per abitazione, da ripartire in 10 uguali rate annuali per lavori di manutenzione straordinaria, risanamento, ristrutturazione e recupero edilizio.

Industria italiana in forte calo a novembre 2018, con una diminuzione della produzione dell’1,6% rispetto al mese di ottobre. Lo rileva l’Istat che evidenzia come l’indice della produzione industriale, corretto per gli effetti di calendario, a novembre 2018 è diminuito in termini tendenziali del 2,6% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente. Nella media dei primi undici mesi dell’anno la produzione è cresciuta dell’1,2% rispetto all’anno precedente. Nella media del trimestre settembre–novembre 2018 il livello della produzione registra una flessione dello 0,1% rispetto ai tre mesi precedenti.

La Philip Morris Italia srl è stata sanzionata dall’Antitrust con una multa da 500 mila euro. Lo rende noto l’Unione Nazionale Consumatori che aveva presentato nei mesi scorsi l’esposto. Per l’Authority, infatti, la pubblicità di Iqos, il dispositivo che scalda il tabacco senza bruciarlo, presente su diverse riviste periodiche di Conti editore srl, all’interno di articoli nella veste di ordinari redazionali, è occulta. Si legge, infatti, nel provvedimento: “si ritiene che i professionisti, attraverso gli articoli descritti (…) abbiano realizzato forme di pubblicità occulta a favore del dispositivo Iqos di Philip, Morris”.

Il dato di novembre sulle vendite del commercio al dettaglio, nonostante la variazione positiva, sia congiunturale che tendenziale, certifica sia che le piccole superfici non seguono la traiettoria delineata da grandi strutture e da commercio elettronico, sia che quest’ultimo, pur pesando poco sul totale (meno del 2% in termini di fatturato) registra tassi di vendita talmente elevati (22,4% a novembre) da influenzare l’indice medio.

Muta milionaria da capogiro, quella che si è scagliata contro i gruppi Enel e Acea. In una nota diffusa nella serata di ieri, l’Antitrust ha resa noto che nella riunione del 20 dicembre 2018 che l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato per oltre 93 milioni di euro il gruppo Enel e per oltre 16 milioni di euro il gruppo Acea.I motivi che hanno portato alla sanzione riguardano l’aver abusato della propria posizione dominante nei mercati della vendita di energia elettrica in cui offrono il servizio pubblico di maggior tutela, servizio destinato a essere eliminato entro il 1° luglio 2020 con la piena affermazione di un unico mercato nazionale della vendita di energia elettrica completamente liberalizzato.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha sanzionato, per un totale complessivo di circa 678 milioni di euro, i principali gruppi automobilistici operanti in Italia nel settore della vendita di autoveicoli mediante prodotti finanziari, nonché le relative associazioni di categoria, per un’intesa restrittiva della concorrenza. L’istruttoria si è conclusa accertando l’attuazione di un’intesa unica, complessa e continuata avente ad oggetto lo scambio di informazioni sensibili relative a quantità e prezzi, anche attuali e futuri.

Si può fare una donazione a favore di un bimbo che deve ancora nascere e, nel caso, come funziona?

È ammessa anche la donazione a favore di nascituri già concepiti o a favore di figli non ancora concepiti di una persona vivente al momento della donazione. Così come previsto per gli incapaci in genere, anche i nascituri, come i figli non ancora concepiti, potranno accettare la donazione tramite i legali rappresentanti (genitori o curatore speciale nominato per l’occasione), che dovranno essere debitamente autorizzati con provvedimento del giudice tutelare.

Consiglio Nazionale del Notariato