Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

È stato presentato oggi a Roma il Rapporto dell’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici e PFU in Italia

Sono tra 30 e 40mila le tonnellate di pneumatici che ogni anno vengono immessi illegalmente nel mercato nazionale. Mentre i risultati della piattaforma di whistleblowing “CambioPulito” parlano di 361 segnalazioni di illeciti registrate, 301 società citate, 136 operatori denunciati, 8 esposti alle Forze dell’Ordine.

Sono i dati centrali del Rapporto dell’Osservatorio sui flussi illegali di pneumatici e PFU (Pneumatici fuori uso) presentato oggi a Roma alla presenza del Ministro dell’Ambiente Sergio Costa, che ha ospitato e partecipato alla presentazione del documento conclusivo che illustra l’attività svolta dall’Osservatorio e dalla piattaforma CambioPulito nel contrastare le pratiche illegali del settore degli pneumatici e PFU.

Nei giorni dell’emergenza smog, Save the Children ha reso noto che in Italia il rapporto fra neonati e automobili immatricolate è di uno a quattro. Il 44% dei bambini va a scuola in macchina

Sabrina Bergamini

Emergenza smog, traffico in tilt, aria irrespirabile e grande affanno da parte delle istituzioni nel trovare o anche solo ipotizzare soluzioni adeguate, che vadano oltre l’emergenziale stop ai veicoli più inquinanti. Ormai è un refrain, una situazione che ritorna, periodicamente e sempre più spesso, senza soluzione di continuità, a ricordare quanto la crisi climatica sia qualcosa di concreto e tangibile. Ma c’è un dato che fa impressione, sottolineato qualche giorno fa da Save the Children proprio sull’onda dell’emergenza smog. In Italia per ogni neonato ci sono quattro macchine immatricolate. Il rapporto fra neonati e automobili immatricolate è di uno a quattro.

In questi giorni sono stati resi disponibili due canali test (100 e 200) attraverso cui verificare la compatibilità con il nuovo digitale terrestre

20 Gennaio 2020 Elena Leoparco

Il passaggio al digitale terrestre DVB-T2 pone il problema della compatibilità tra gli apparecchi televisivi e la nuova tecnologia. Molti cittadini si stanno già chiedendo se la tv di cui sono in possesso sia in grado di supportare la tecnologia che diverrà obbligatoria a partire da giugno del 2022 e soprattutto cosa fare nel caso in cui i dispositivi si rivelino inadeguati.

Proprio in questi giorni sono stati resi disponibili due canali test (100 e 200) attraverso cui verificare la compatibilità.

di Gabriella Lax

Da gennaio 2020 chi chiede l'Isee per ottenere prestazioni sociali da gennaio potrà usare la dichiarazione sostitutiva precompilata (vedi anche Isee precompilato al via), andando però incontro a controlli non solo sul numero dei conti correnti ma anche sul saldo degli stessi.

Isee: controllo automatico Inps

Lo spiega l'Inps in una nota, sottolineando che «sui dati autodichiarati relativi al patrimonio mobiliare viene effettuato un controllo automatico, sulla base dei dati contenuti nell'Archivio dei rapporti gestito dall'Agenzia delle entrate».

Il 2019 si è chiuso con un calo dello 0,8% nelle richieste di mutui e surroghe da parte delle famiglie ma con segnali di ripresa negli ultimi quattro mesi. Le famiglie chiedono in media quasi 131 mila euro. Il piano di rimborso più diffuso è quello dai 15 ai 20 anni

Sabrina Bergamini

Nel 2019 le richieste di nuovi mutui e surroghe da parte delle famiglie sono ancora deboli e l’anno si chiude con una flessione dello 0,8%, frutto del calo di richieste della prima parte dell’anno e di una ripresa negli ultimi quattro mesi. In media la richiesta di un mutuo si attesa su una cifra di quasi 131 mila euro, in aumento del 2,8% rispetto al 2018, mentre dieci anni fa (nel 2010) l’importo era superiore e si attestava intorno ai 139 mila euro.

In Italia il 10% più ricco possiede oltre 6 volte la ricchezza del 50% più povero dei nostri connazionali. Una quota cresciuta in 20 anni del 7,6%

Elena Leoparco

Ricchi sempre più ricchi e poveri sempre più poveri. È questa la fotografia restituita dal Rapporto Oxfam “Time to Care- Aver cura di noi” secondo il quale l’1% più ricco, sotto il profilo patrimoniale, deteneva a metà 2019 più del doppio della ricchezza netta posseduta da 6,9 miliardi di persone.

Nel mondo 2.153 miliardari di persone detenevano più ricchezza di 4,6 miliardi di persone, circa il 60% della popolazione globale.

di Annamaria Villafrate

Il bonus idrico si rinnova e dal 2020 include anche i servizi di fognatura e depurazione, mentre dal 2021, così come il bonus gas ed energia diventerà automatico. Con la vigenza delle misure del reddito e della pensione di cittadinanza il bonus acqua è stato esteso anche ai beneficiari di questa misura, purché presentino una condizione reddituale e patrimoniale rispettosa dei limiti ISEE richiesti.

Per poter beneficiare di questo aiuto sociale occorre fare domanda compilando il modulo apposito e seguire le indicazioni illustrate:

Cos'è il bonus acqua