Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Gabriella Lax 

Contro l'evasione fiscale, arriva il meccanismo di rimborsi sugli acquisti fatti con mezzi diversi dal contante. Si parte a dicembre con accumulo "punti"

Cashback a dicembre

Dal primo dicembre partirà il cashback, cioè il meccanismo dei rimborsi per chi paga con moneta elettronica. E' quanto prevede il decreto agosto. Le coperture finanziarie per partire immediatamente sono risultate insufficienti. Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri ha spiegato che per gli acquisti con strumenti elettronici, annunciato lo scorso anno con il nome di "bonus Befana" e rinviato causa emergenza, si partirà da dicembre. Dunque sarà anticipato rispetto a quanto stabilito nella riprogrammazione ma serviranno successivi provvedimenti attuativi.

L’Inps ha pubblicato le istruzioni operative per la presentazione della domanda per la fruizione oraria del congedo per emergenza Covid-19, misura introdotta dall’articolo 23 di un Decreto-legge di marzo. In particolare, secondo quanto recita un comunicato del ministero del Lavoro, la domanda deve essere presentata in modalità telematica, sul sito istituzionale dell’Inps, utilizzando la procedura per la presentazione delle domande di congedo parentale a ore ordinario e selezionando l’opzione “Covid-19”.

Annamaria Villafrate 

Il decreto semplificazioni alleggerisce la disciplina relativa alla eliminazione delle barriere architettoniche nei condomìni

Decreto semplificazioni e barriere architettoniche

Il decreto semplificazioni n. 76/2020 che prevede "Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale", in vigore il 17 luglio 2020 all'art. 10 comma 3 interviene in materia di barriere architettoniche disponendo che: "Ciascun partecipante alla comunione o al condominio può realizzare a proprie spese ogni opera di cui agli articoli 2 della legge 9 gennaio 1989, n. 13, e 119 del decreto-legge 19 maggio 2020, n. 34, anche servendosi della cosa comune nel rispetto dei limiti di cui all'articolo 1102 del codice civile.

Il traffico aereo passeggeri dovrebbe crollare del 60-70% nel 2020 rispetto all’anno precedente e non ritornare ai livelli pre-covid prima del 2024.

E’ quanto prevede S&P Global che in uno studio sul settore dal titolo “Di male in peggio” ha rivisto al ribasso le precedenti stime sull’andamento del traffico aereo diffuse a maggio che ipotizzavano un calo del 50-55%.

L’agenzia prevede che il traffico passeggeri l’anno prossimo resti tra il 30 e il 40% inferiore ai livelli pre-covid per poi ridurre la flessione al 15-20% nel 2022 e al 10-15% nel 2023.

Lo studio rleva poi che complessivamente i ricavi per passggero/chilometro sono diminuiti del 58% nel primo semestre 2020 con picchi superiori al 90% ad aprile e maggio.

Cronica infiammazione alla spalla per una postina. Causa della patologia è il lavoro, cioè l’eccessivo carico di corrispondenza portato in giro. Acclarato il collegamento tra il notevole peso del borsone contenente la posta e la patologia sofferta dalla lavoratrice, è logico ritenere responsabile la società. Consequenziale il risarcimento a favore della donna (Cassazione, sentenza 23784/15).

La veranda adiacente al fabbricato, in quanto intervento edilizio che determina una variazione piano-volumetrica ed architettonica dell’immobile nel quale viene realizzata, è soggetta al preventivo rilascio di permesso di costruire. Lo ha precisato la Corte di Cassazione con la sentenza n. 18000 del 2 maggio 2019.

La vicenda. Il Tribunale aveva dichiarato di non doversi procedere nei confronti di una donna, accusata di violazioni in materia edilizia, a causa del rilascio di sanatoria con successivo accertamento di compatibilità paesaggistica. La Corte d’appello, invece, dichiarava la predetta imputata colpevole per la realizzazione della veranda e la condannava a due mesi di arresto e 23mila euro di ammenda, concedendo la sospensione condizionale della pena a condizione della demolizione delle opere abusive.

Gabriella Lax 

Fino alla stessa data, il decreto Agosto stabilisce il divieto di notificare cartelle di pagamento ma anche di promuovere nuove azioni esecutive e cautelari

Decreto Agosto e novità sulla riscossione coattiva

Arrivano le novità del decreto Agosto sulla riscossione coattiva: fino al 15 ottobre continua il divieto di notificare cartelle di pagamento e di promuovere nuove azioni esecutive o cautelari. Sia per la totalità dei debiti verso agenzia delle Entrate Riscossione, sia per le ingiunzioni fiscali emesse dagli enti territoriali (Comuni e Regioni), anche se si tratta di debiti scaduti da tempo o relativi a dilazioni decadute.