Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Accessori, abbigliamento e calzature sono al primo posto fra gli articoli contraffatti comprati in Italia. Ma di recente si registra un aumento della spesa anche per profumi e cosmetici contraffati: nel 2017 gli italiani ci hanno investito 115 milioni di euro. E si tratta di prodotti che possono rappresentare un rischio concreto per la salute e la sicurezza. Sei consumatori su dieci comprano consapevolmente prodotti contraffatti importati in Italia.

I dati raccolti dall’Osservatorio Nazionale Adolescenza rilevati su un campione di 11.500 adolescenti dagli 11 ai 19 anni, confermano come il gioco d’azzardo sia un problema da non sottovalutare nei giovani. Il 14% dei ragazzi dai 14 ai 19 anni, infatti, scommette online, il 13% gioca d’azzardo in rete mentre il 25% si reca nei centri scommesse, anche se è vietato; circa 3 adolescenti su 10, inoltre, hanno giocato nelle sale slot e oltre 6 su 10 tentano la fortuna con il gratta e vinci. Anche nel campione dagli 11 ai 13 anni i dati sono allarmanti: il 7% dei ragazzini ha giocato d’azzardo online, l’8% è andato nei centri scommesse, circa 1 su 10 ha giocato nelle sale slot mentre il 54% ha acquistato i gratta e vinci.

Pronti per i saldi invernali? La stagione delle spese si è aperta col Black Friday di novembre, che quest’anno sembra aver anticipato la stagione dello shopping natalizio, e sta proseguendo in questi giorni, con le tipiche spese della vigilia di Natale. Gli ultimi regali. I preparativi di pranzi e cene. Ma superati i consumi delle feste, c’è sempre un’occasione di spesa. Anzi, c’è l’occasione che molti aspettano – anche se spesso vanificata da promozioni e sconti già attivi da tempo. Ci sono i saldi invernali. Si parte in quasi tutta Italia il 5 gennaio.

Un tempo si chiamavano "catene di Sant'Antonio", oggi grazie a internet prendono forme (e nomi) nuovi... Ma la sostanza resta la stessa, pratiche di dubbia correttezza con la promessa di sconti e vantaggi non sempre realizzabili!

Si perdono in media quasi 6 mila euro. Spesso la frode creditizia scatta quando si sottoscrive un prestito per comprare la lavatrice, la tv di ultima generazione, prodotti di elettronica ma anche auto e moto. Nei primi sei mesi del 2018 le frodi creditizie fatte attraverso furto di identità continuano ad aumentare senza sosta. In sei mesi hanno superato i 12.100 casi (ovvero più di 66 al giorno), contro i circa 11.000 del corrispondente semestre 2017, per un danno stimato in circa 72 milioni di euro. Il meccanismo parte dal furto di identità: qualcuno riesce a rubare i dati personali e li usa per ottenere un credito con lo scopo evidente di non rimborsarlo. 

Quando si organizza un viaggio e si vuole risparmiare qualcosa, approfittare delle offerte sembra una soluzione banale, in realtà scegliere le promozioni giuste senza brutti scherzi non è così semplice come si crede. Restare delusi soprattutto se non si conosce la struttura non è difficile, ecco perché occorre una guida per sfruttare le offerte vantaggiose che siano realmente tali. Perché rischiare brutte sorprese se è possibile evitarle?

Nel 2017 le uscite precoci dal sistema formativo risultavano in leggero aumento: i giovani di 18-24 anni con la licenza media che non sono inseriti in un percorso di istruzione o formazione sono il 14% (erano il 13,8% nel 2016). Lo afferma l’Istat che ha presentato oggi il sesto rapporto sugli indicatori di benessere equo e sostenibile (Bes).