Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

NICLA PANCIERA

Lontano dagli occhi, lontano dal cuore. E così funziona anche con le sigarette. Il divieto di esposizione di sigarette e prodotti del tabacco in bella vista nelle rivendite e nei supermercati del Regno Unito, una delle misure adottate proprio per dissuadere soprattutto i giovani dall’acquisto, ha avuto successo. Ha portato a una riduzione della suscettibilità al fumo nei giovani di età compresa tra 11 e 16 anni. A dirlo è uno studio dell’Università di Stirling finanziato da Cancer Research UK, associazione britannica per la ricerca contro il cancro, e pubblicato sulla rivista Tobacco Control. Dall’analisi emerge anche che il divieto ha portato a una riduzione della conoscenza dei marchi di sigarette, ha fatto sembrare le sigarette meno attraenti di un tempo e il fumo meno accettabile.

In questi ultimi tempi si sta molto diffondendo l’idea del “sovranismo” alimentare italiano per cui dovremmo limitare o addirittura eliminare dalle nostre tavole il cibo di importazione. Non è una novità assoluta per il nostro Paese che in un passato non molto recente si è dovuto nelle condizioni di dover applicare l’autarchia che ha delle  similitudini.

Autarchia

Ricordiamo che lo scopo dell’autarchia è di realizzare l’autosufficienza alimentare eliminando le importazioni e nello stesso tempo favorire le attività produttive nazionali.

Nel nostro Paese il fascismo incluse l’autarchia tra i suoi principi economici..

La concorrenza aumenta ma anche i costi dei conti correnti crescono. Secondo i dati di Bankitalia risalenti al 2017 (gli ultimi disponibili) la spesa per gestire un conto corrente è salita a 79,4 euro, quasi 2 euro in più rispetto all’anno precedente. E anche la spesa per i conti online - comunque risibile in confronto ai conti “fisici” - è salita, passando da 0,6 a 2,1 euro. Il motivo di questo rincaro, secondo gli analisti di Bankitalia, è da attribuire principalmente ai canoni di base.

Il mancato stabilimento della residenza nel Comune in cui è ubicato l’immobile acquistato con le agevolazioni “prima casa” entro i termini di legge non comporta la decadenza dal bonus qualora si verifichi un evento dovuto a cause di forza maggiore, sopravvenute rispetto all’acquisto e non prevedibili dal contribuente. Sul punto torna ad esprimersi la Corte di Cassazione con ordinanza n. 12404/19, depositata il 9 maggio.

Mancata consegna dei prodotti commercializzati on line e omissione del rimborso di quanto versato dai consumatori a fronte di specifica richiesta o dell’esercizio del diritto di recesso. E ancora, omissione di alcuni obblighi informativi precontrattuali che vanno rispettati nei contratti a distanza. Queste le motivazioni con cui l’Antitrust ha multato la società Cliccatissimo (sito web individuato dal dominio http://www.mevostore.it) con due sanzioni per complessivi 300 mila euro.

Via il glifosato e via altri tre pesticidi dall’ortofrutta a marchio Coop. A maggio arriveranno le ciliegie completamente libere, dal campo alla tavola, dei quattro pesticidi, poi meloni, uva e clementine per quindici colture nel corso di quest’anno. In tutto saranno 35 le filiere di ortofrutta a marchio Coop progressivamente coinvolte nella riduzione prima, e nell’eliminazione poi, di queste sostanze. L’annuncio è stato dato oggi dalla Coop in un evento al MacFrut di Rimini.

Il pesce fa bene alla salute. Ricercatori ed esperti, da più parte ne sottolineano l’importanza per la nostra alimentazione perché fonte di grassi polinsaturi e le sue proteine nobili sono perfette in gravidanza, per i bambini e le persone anziane. Per questo i medici consigliano di mangiare pesce più volte a settimana.