Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Per la legge di Murphy, se una caldaia deve cominciare a dare problemi, c'è da scommettere che lo farà nella settimana più fredda dell'anno. Comincia così il reclamo giunto durante le vacanze agli sportelli dell’Unione Nazionale Consumatori. E non poteva essere una segnalazione qualunque: a scriverci il giornalista Antonello Piroso che spiega la difficile situazione nella quale si è ritrovato proprio alla vigilia delle feste. Caldaia guasta, acqua dai rubinetti sempre più fredda e temperatura polare in casa.

Luci ed ombre per i consumatori di elettricità e gas dopo gli aggiornamenti periodici dei prezzi di riferimento comunicati da ARERA (l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) per il prossimo trimestre di riferimento (Gennaio-Marzo). Innanzi tutto è bene specificare che le variazioni riguardano prevalentemente i clienti dei mercati di tutela (che una norma, purtroppo, prevede termineranno dall’1° luglio 2020 

Le case italiane consumano troppa energia per il riscaldamento

Le case italiane consumano troppa energia per il riscaldamento, poiché molte sono state costruite senza tenere in considerazione l’efficienza energetica. In media si consuma tra i 140 ed i 170 kwh/m2/anno. Per meglio comprendere questo dato, basti pensare che esistono oggi tecnologie costruttive ed impiantistiche che consentono di abbassare i consumi per il riscaldamento anche del 30-40%, mantenendo le medesime condizioni di comfort. Anche nelle case esistenti si possono ridurre gli attuali consumi, utilizzando le tecnologie ed i nuovi materiali disponibili, insieme ad un’attenta gestione dell’impianto di riscaldamento.

Stop ai cotton fioc in plastica e non biodegradabili. Dal primo gennaio di quest’anno in Italia i bastoncini per la pulizia delle orecchie non potranno più essere né prodotti né messi in commercio. Saranno sostituiti da cotton fioc realizzati con materiale biodegradabile e compostabile. Cambiano anche le confezioni che dovranno riportare in modo ben visibile l’esplicito divieto di buttare questi prodotti nel wc e indicare il modo corretto per smaltirli. La novità viene introdotta in base a quanto previsto in un emendamento inserito nella legge di Bilancio per il 2018 firmato da Ermete Realacci, presidente della Commissione Ambiente della Camera nella scorsa legislatura.

di Gabriella Lax

«Non hai la tv? Per non pagare il canone 2019 devi presentare la dichiarazione di non detenzione entro il 31 gennaio. Qui le info https://bit.ly/2Kv3Lte La dichiarazione ha validità annuale. Se l'hai inviata per il canone 2018 e continui a non avere la tv, devi ripresentarla». Questo è il contenuto del tweet chiarificatore dell'Agenzia delle Entrate in merito alla dichiarazione relativa all'imposta sulla detenzione di un apparecchio, con validità annuale.

Pignoramento: è possibile attaccare un immobile per un debito di poche migliaia di euro?

In ogni condominio ci sono i morosi. In alcuni casi bastano le lettere di sollecito dell’amministratore per sbloccare i pagamenti. In altri bisogna incaricare l’avvocato e procedere per le vie legali. Quando la diffida formale inviata dal professionista non sortisce effetti, si procede con una richiesta di decreto ingiuntivo: si tratta di un ordine del giudice che intima al debitore il pagamento. Entro i successivi 40 giorni quest’ultimo può fare opposizione, ma deve pagare subito se non vuol ricevere un pignoramento.

È legittima la riduzione del canone di locazione di un immobile adibito ad abitazione se sussiste un vizio che impedisca il godimento totale o che apporti una riduzione notevole del godimento.