Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

''Al via la nuova fase di accertamenti sulla qualita' e sicurezza del gas naturale fornito ai consumatori attraverso le reti di distribuzione''.

La Banca d'Italia ha emanato oggi la nuova disciplina in materia di trasparenza delle operazioni e dei servizi bancari e finanziari e di correttezza delle relazioni tra intermediari e clienti. La normativa tiene conto dei commenti pervenuti nel corso della consultazione pubblica conclusa il 17 maggio scorso.

L'impostazione del ministero dell'Istruzione, che aveva decretato il blocco per cinque anni delle liste dei libri di testo, in modo da calmierare l'escalation dei prezzi, e' stata sovvertita.

Per quel che riguarda l'inquinamento acustico, un Comune su tre ha approvato la classificazione acustica, ma "i dati a disposizione sull'esposizione al rumore della popolazione sono scarsi e spesso poco confrontabili, a causa dell'incompleta 'zonizzazione' del territorio e delle differenti tecniche di rilevamento e di elaborazione dei dati".

Sono state più di 4,6 milioni le valigie che, nel 2008, sono arrivate in ritardo negli aeroporti europei; facendo una proporzione ogni 64 passeggeri viene smarrita una valigia.

Se si avvista un rogo o in incendio stare lontano dalle fiamme e telefonare al 1515, il numero gratuito di emergenza ambientale del Corpo Forestale dello Stato: è una delle indicazioni di base che arriva dalla Forestale, che pubblica sul suo sito internet una serie di consigli contro il pericolo degli incendi, dal rispetto delle ordinanze comunali alla rigorosa gestione dei fuochi accesi per operazioni agronomiche.

E' di oggi la notizia che il testo del decreto legislativo all'esame del preconsiglio dei ministri in attuazione della delega sui nuovi servizi da erogare in farmacia vuole vietare l'uso del termine "parafarmacia" e della croce verde con cui questi esercizi vengono identificati. La motivazione è quella di evitare confusioni tra i cittadini. In realtà - sostiene il MNLF - si tratta dell'ennesimo episodio posto in atto dalla compagine governativa contro una delle liberalizzazioni più gradite dalla maggioranza degli italiani (61%) e realizzata dal precedente governo.