Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

“Bisogna evitare effetti di secondo round di questa ondata inflazionistica; per questo esortiamo tutte le parti sociali ad includere nelle loro decisioni l’obiettivo della stabilità dei prezzi a lungo termine”.

L’Unione Nazionale Consumatori osserva che in materia di trasparenza bancaria finalmente alle parole seguono i fatti. 

Mentre ancora si aspetta che si faccia qualcosa di concreto per sostenere le paghe dei lavoratori, sono soprattutto gli impiegati, ovvero la gran parte degli italiani, a continuare a scivolare sempre più indietro. 

Ormai si sa che molte famiglie fanno gli acquisti del week end osservando attentamente le offerte promozionali.  La crisi economica, il caro-carburante, il peso crescente delle rate dei mutui fa sì che si cerchi con molta serietà il miglior acquisto, senza rinunciare alla qualità. 

I dati Istat sui consumi degli italiani pubblicati oggi destano allarme. Dalle associazioni di categoria arrivano moniti e soluzioni.

I piccoli negozi chiudono, sempre di piu'. I dati dell'Osservatorio nazionale del commercio, elaborati dall'ufficio studi di Confcommercio 

Quasi il 50% delle uscite economiche degli italiani riguarda le bollette, le spese per la casa e per la salute; il 21% dei consumi è riservato ai generi alimentari.