Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

È all'ordine del giorno che controllando lo scontrino del supermercato si scopra che i prezzi battuti sono diversi da quelli esposti sullo scaffale, naturalmente a svantaggio del consumatore.

Rende noto il Comune di Reggio Calabria che a seguito di una indagine di “Cittadinanza Attiva”, sui costi del servizio idrico integrato per uso domestico nelle sue tre componenti: acquedotto, canone di fognature e canone di depurazione, Reggio Calabria si colloca all’82° posto,

Le ferrovie per il trasporto merci. E' questo l'invito fatto dal Parlamento europeo alla Commissione, agli Stati membri e all'industria del settore al fine di promuovere un trasporto merci più sostenibile applicando il principio del "chi usa e inquina, paga".

Sempre meno frutta, carne e pane nelle tavole degli italiani. Nei primi sette mesi del 2008 i consumi alimentari hanno fatto registrare un calo tra il 3,5 e il 4 per cento rispetto all'analogo periodo del 2007.

Dopo appena otto mesi cambiano le norme che regolano l’attività di “Mister Prezzi”, contenute nella legge n. 244/2007 (art. 2, commi 198 e 199). In realtà Mister Prezzi si chiama “Garante per la sorveglianza dei prezzi”, sta presso il Ministero dello Sviluppo Economico (nella persona di Antonio Lirosi) e ha ricevuto moltissime segnalazioni.

Un accordo tra il Consolato Generale della Repubblica di Polonia ubicato in Sicilia che estende la propria competenza anche sulla Calabria, e l’Unione Nazionale Consumatori Calabria consentirà a molti cittadini polacchi residenti nella Regione Calabria di poter usufruire tramite l’Ufficio Legale dell’Unione Nazionale Consumatori, della consulenza legale stragiudiziale gratuita, anche nelle procedure conciliative, di essere assistiti, tutelati ed informati gratuitamente sulla normativa a tutela dei consumatori e degli utenti.

Il Garante per la sorveglianza dei prezzi, Antonio Lirosi, frena gli allarmismi ma si dice preoccupato per l'ondata di rincari che ha riguardato soprattutto i beni di prima necessità. L’inflazione dunque "resta un’emergenza" e settembre potrebbe rivelarsi un mese "critico": per questo occorre mantenere alto il livello di guardia.