Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Tra le liti condominiali non mancano quelle relative ai condòmini che si rifiutano di pagare la loro quota per i motivi più disparati, anche se la ripartizione è stata regolarmente approvata dall’assemblea.

Capita spesso che entrando in un negozio per fare una spesa, il consumatore provochi un danno, facendo cadere o comunque rompendo o rovinando qualche cosa. Talvolta il danno è provocato da un figlio piccolo, ma inevitabilmente nascono discussioni per il risarcimento.

Al centro delle nuove strategie locali per la sicurezza c'è la riforma della polizia locale.

Il cosiddetto decreto anticrisi, che poi è la legge n. 2/2009, pubblicata sul supplemento ordinario n. 14/L alla Gazzetta Ufficiale del 28 gennaio scorso, contiene alcune novità per i consumatori.

Le liti per il distacco dal riscaldamento centralizzato nelle assemblee condominiali non finiscono mai.

E’ ritornata in vigore la multa (413 euro, come oblazione) per chi non risponde ai questionari dell’ISTAT. Era stata sospesa nel 2008 dall’art. 44 della legge n. 31/2008, ma il tormentone è ricominciato nel 2009, proprio mentre l’ISTAT si appresta a inviare una raffica di questionari alle famiglie.

Se un commercialista scappa con i soldi consegnati dal contribuente per il pagamento delle tasse ed è poi condannato in sede penale, non c’è responsabilità fiscale del contribuente raggirato.