Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Ad aprile l'inflazione in Italia è stata dell'1,2%, il doppio della media di Eurolandia, che è stata dello 0,6% sia nel mese di aprile sia in quello di marzo. Dai dati Istat sono risultati in aumento i prezzi di alcuni generi di prima necessità, come i pomodori pelati, la passata di pomodoro, i pomodori da sugo, il riso, l'aceto, l'olio di mais, l'olio di girasole, la pasta. Sono diminuiti, invece, in modo significativo i prezzi dei telefoni e dei carburanti.

Nel primo trimestre dell'anno il pil della zona Ocse ha registrato una flessione del 2,1% rispetto al precedente, segnando il ribasso piu' forte dal 1960.

Per l'Antitrust è necessario cambiare il criterio di remunerazione della componente distributiva dei farmaci erogati a carico del Servizio Sanitario Nazionale prevedendo, ad esempio, "di riconoscere al farmacista una retribuzione a forfait per ogni servizio di vendita di ciascun medicinale, indipendentemente dal suo prezzo", che sgancerebbe la remunerazione dal valore del farmaco (attualmente sono previste quote di spettanza in percentuali fissate sul prezzo di vendita netto dei medicinali) e "renderebbe neutrale la scelta circa le confezioni da consegnare". Il tutto avrebbe un impatto positivo sulla diffusione dei medicinali equivalenti.

Sono un milione e mezzo gli immobili non accatastati risultanti dal confronto tra le orto-foto e le mappe catastali.

I tassi di interesse a breve termine applicati alle aziende in Italia sono i piu' alti d'Europa.

Questo il risultato di una recente indagine condotta dall'Ufficio Studi della CGIA di Mestre che ha posto la lente d'ingrandimento sul rapporto tra banche ed imprese in questi ultimi mesi di profonda crisi. Precisamente da agosto del 2008 a marzo di quest'anno.

L'Associazione Bancaria Italiana intervenga per eliminare i costi esorbitanti e sproporzionati relative all'invio degli estratti conto. Richiedere la stampa del proprio estratto conto degli anni precedenti può costare anche 10 euro per fotocopia, ci sono casi in cui sono stati chiesti 10 euro per singola fotocopia prodotta.

Secondo quanto rende noto il ministero dell’interno, la circolare n.28/2009 illustra le modalità di voto degli elettori affetti da gravissime infermità, che potranno quindi votare presso il proprio domicilio.