Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

 
In aula massima libertà di espressione agli avvocati. Infatti, sono lecite le arringhe animate e a tratti offensive che servono al legale per sostenere una "strategia difensiva", anche se non proprio attinenti con la causa.

D'ora in avanti sarà più facile giustificare l'assenza del difensore per legittimo impedimento. Se l'istanza viene presentata via fax anche il giorno stesso dell'udienza ma prima che inizi il giudice ha l'obbligo di esaminarla.

In calo gli acquisti di alimentari e non alimentari: gli italiani comprano meno di tutto e soprattutto acquistano meno prodotti farmaceutici, calzature, libri, giornali e riviste rispetto all'anno scorso. A luglio 2009 il valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio presenta una diminuzione del 2,6% rispetto a luglio 2008, a sintesi di variazioni negative del 2,1% per le vendite di prodotti alimentari e del 2,8% per le vendite di prodotti non alimentari. È quanto comunica l'Istat. Il calo rispetto al precedente mese di giugno è invece dello 0,4%, con un calo congiunturale dello 0,4% sia per le vendite di prodotti alimentari sia per i prodotti non alimentari.

Le norme che riguardano l’etichettatura dei vini sono tantissime e di una minuziosità unica, ma ne manca una che per il consumatore ha molta importanza, anzi è essenziale per la scelta del vino: l’obbligo di dichiarare in etichetta se è secco, abboccato, amabile o dolce.

Continua l'emorragia di copie per i quotidiani. I dati Ads sulla diffusione tra luglio 2008/giugno 2009, a confronto con quelli Luglio 2007/giugno 2008, evidenziano che la tendenza in rosso non si e' fermata.

Ancora nessuna luce in fondo al tunnel per il commercio in Italia: vendite al dettaglio in calo a luglio e i negozi chiudono.

 Ci sono prodotti che tirano la volata ad altri. La comparsa sul mercato dei preparati di verdure per condire istantaneamente il riso in bianco ha fatto lievitare il consumo di riso, tanto che è comparso sul mercato un nuovo prodotto, la pasta di riso. I condimenti sono comodi, relativamente leggeri, saporiti e digeribili, si versano direttamente sul riso bollito senza sprecare tempo e pentolini per fare il sugo, cosa, forse, più importante di tutto il resto. Sulla scia di questo successo si è inserita anche la pasta vera e propria, che nella pubblicità suggerisce ora i condimenti freddi.