Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Chi vende casa si può trovare nella delicata situazione di impugnare il ricavato per comprare contemporaneamente un altro appartamento. Deve essere quindi sicuro che il compratore del proprio appartamento sia solvibile e paghi tutto con puntualità al momento del rogito notarile, altrimenti sorgono pasticci seri.

Il governo sta studiando una modifica di alcune fasce di reddito per quanto riguarda il Bonus famiglia e dovrebbe renderle note proprio in questi giorni. In particolare la riflessione è puntata su alcune esenzioni ritenute troppo limitative.

Calano i consumi al dettaglio a ottobre: rispetto allo scorso la felessione è dello 0,7%, mentre rispetto al mese precedente la varazione è negativa per lo 0,3%. Un calo che si registra anche nel confronto tra i primi dieci mesi del 2008 e l'analogo periodo del 2007, con un calo delle vendite dello 0,3%. E' quanto emerge dalle rilevazioni dell'Istat sul valore delle vendite del commercio fisso al dettaglio.

Una compagnia aerea non puo' rifiutarsi di rimborsare i passeggeri in seguito ad una cancellazione del volo causata da problemi tecnici.

A fine 2007 è salito dal 4,2% al 5,3% il numero delle famiglie che ha dichiarato di avere avuto nel corso dell'anno "momenti con insufficienti risorse per l'acquisto di cibo". Emerge dall'indagine dell'Istat sulla distribuzione del reddito e le condizioni di vita in Italia. Sale invece dal 14,6 al 15,4% il numero delle famiglie che ha dichiarato di arrivare con molta difficoltà alla fine del mese.

Alla tradizione non si rinuncia ma si guarda di più al portafogli.Pranzo e cenone di Natale vedono un calo della spesa degli italiani: meno 7% rispetto alle feste dell'anno scorso. Il 92% degli intervistati, in lieve flessione rispetto al 2007, dichiara che passerà vigilia e 25 dicembre in casa.

Finora sono state solo 300.000 le tessere consegnate, su una previsione di aventi diritto di 1.300.000 e mancano pochi giorni ormai alla scadenza per la presentazione della domanda, prevista il 31 dicembre. E forse non tutti sanno che superando il limite di tempo si dovrà dire addio ai 120 euro di finanziamento retroattivo, ossia i soldi accreditati per i 3 mesi da ottobre a dicembre del 2008, il rischio è che centinaia di migliaia di cittadini, soprattutto i più "bisognosi" che affollano gli sportelli postali, perdano un contributo di 120 euro che gli spetterebbe invece di diritto”.