Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Hanno sfiorato il milione (984.286) con un incremento del 52,2% le domande di disoccupazione accolte dall'Inps. Con la corresponsione di un importo medio annuo di circa 5.292 euro, per alleviare il periodo di disoccupazione, che può variare da 6 mesi a 1 anno, l'Inps ha liquidato 1.172.659 domande di disoccupazione con un incremento del 53% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.

La Quinta Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 36581/2009) ha stabilito che il proprietario dello stabile che ha commissionato i lavori non a una ditta specializzata ma a un operaio, ne è responsabile, se non ha adottato tutte le misure antinfortunistiche.

Nella spesa alimentare degli italiani il costo delle confezioni e' la componente piu' rilevante e supera quello del prodotto agricolo contenuto. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti presentata al Forum internazionale 'Economia dei Rifiuti' organizzato da Polieco (il Consorzio nazionale per il riciclaggio dei rifiuti a base di polietilene) al quale ha partecipato il Segretario generale Franco Pasquali.

Quando si fa un trasloco, bisogna stare molto attenti a rivolgersi ad un autotrasportatore abusivo, magari il primo pescato sulle “Pagine gialle”, poiché si rischia addirittura un’ammenda di 516 euro, che macchia la fedina penale.
E’ un’altra delle numerose, terrificanti e inspiegabili sanzioni a carico dei consumatori ed è prevista dalla legge n. 162/1993 che ha modificato le vecchie norme del 1974 sull’autotrasporto di cose per conto terzi, le quali punivano soltanto l’autotrasportatore abusivo, cioè non iscritto all’albo, non l’utente. Per di più, questi rischia anche il sequestro e addirittura la confisca della merce, rimanendo così senza i mobili di casa.

Aumenta la prudenza dei consumatori. Gli acquisti in questo periodi di crisi vengono maggiormente ponderati e aumenta il tempo dedicato alla ricerca del 'miglior prezzo'.

Veterinari, avvocati, sociologi, giornalisti, medici, dottori commercialisti e biologi sono le professioni che hanno risentito maggiormente della crisi, con la chiusura del 14% degli studi professionali. A denunciarlo e' Contribuenti.it - Associazione Contribuenti Italiani che, con Lo Sportello del Contribuente, ha preso in esame alcuni indicatori economici riferiti a luglio 2009. Infatti, incrociando i dati del fatturato, delle prenotazioni, dell'occupazione e delle forniture professionali emerge un quadro preoccupante. Le professioni che fanno da trainano e supporto all'economia sono in forte difficolta'.

A fronte di un calo del 15% stimato per il mercato immobiliare
La crisi morde ma, mentre il mercato immobiliare segnera' quest'anno un -15%, aumentano gli acquisti di case attraverso la nuda proprieta'.