Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Con l'autunno giunge anche il conto alla rovescia per lo spostamento delle lancette.
In primavera l'arrivo dell'ora legale ci impone di modificare i nostri orologi, spostando un'ora in avanti dalle 2 alle 3. ad ottobre invece la notte fra il 24 e il 25 ottobre si ritorna indietro dalle 3 alle 2.
Stanotte quindi tutti i nostri orologi saranno spostati un’ora indietro.
Il crollo dei prezzi pagati agli agricoltori, rispetto allo scorso anno, rischia di provocare un crollo delle semine a grano duro destinato alla produzione di pasta italiana, che interesseranno quest'anno probabilmente una superficie di terreno non superiore al milione di ettari, con un calo stimato del 30 per cento. E' questo l'allarme lanciato dalla Coldiretti in occasione del “World Pasta Day” che si celebra il 25 ottobre negli Usa.

“L’emendamento 20.0.2, presentato in Commissione lavori pubblici e comunicazioni dal relatore al DDL di conversione del decreto-legge 135/2009 recante disposizioni urgenti per l’attuazione di obblighi comunitari e per l’esecuzione di sentenze della Corte di giustizia delle Comunità europee, rischia di favorire il telemarketing aggressivo e la violazione della privacy dei consumatori”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori,  chiedendo al Governo di esprimere parere contrario.

Negli ultimi dodici mesi, da ottobre 2008 a oggi, il mercato dei detergenti e prodotti per la casa ha reagito bene al rallentamento dell'economia, mantenendo una sostanziale stabilita'. E' quanto emerge dall' Osservatorio sul comparto promosso da Assocasa (l'associazione delle aziende del settore che fa parte di Federchimica), in collaborazione con Nielsen.
Nonostante lo studio rilevi un calo generalizzato dei consumi in generale e indichi che il 72% degli italiani ha cambiato le abitudini di acquisto, piu' rivolto al risparmio, il sottocomparto detersivi - che vale quasi 2 miliardi di euro - risulta in moderata contrazione (-0,9% rispetto a ottobre 2008).
 

Napoli, Salerno, Caserta, Benevento, Messina, Palermo. La richiesta di una giustizia 'alternativa' alle aule dei tribunali, rapida, sicura e poco costosa, continua a levarsi soprattutto dalle province meridionali. Lo dimostrano i dati relativi al primo semestre 2009 sulle conciliazioni gestite dalle Camere di Commercio, secondo cui quasi 7 mila dei 10.307 ricorsi a questo strumento di composizione extragiudiziale delle controversie insorte tra imprese e tra imprese e consumatori hanno interessato il Mezzogiorno.

L'euro forte frena le esportazioni degli autentici prodotti agroalimentari italiani che fanno registrare un calo in valore dell'11 per cento negli Stati Uniti dove cresce invece il mercato del Made in Italy taroccato nella pasta, nei salumi, nelle conserve nei formaggi: a fronte di una importazione media dall'Italia di circa 10mila tonnellate all'anno di Parmigiano Reggiano e Grana Padano, negli Usa si producono ora quasi 70mila tonnellate di Parmesan, tra Wisconsin, New York e California.

La maggioranza delle aziende agricole vede un peggioramento del proprio reddito ma la crisi picchia duro soprattutto sulle aziende agricole di medie e grandi dimensioni che producono merci indifferenziate. E' quanto emerge da una indagine della Coldiretti che conferma le previsioni dal presidente della Piccola industria di Confindustria, Giuseppe Morandini sul rischio di chiusura di un milione di piccole medie imprese nei prossimi mesi.