Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Da settembre 2008 (inizio della fase piu' acuta della crisi finanziaria) a marzo 2009 (ultimo dato disponibile) i tassi di interesse applicati dalle banche italiane, in particolar modo per i prestiti a breve termine, hanno penalizzato le nostre imprese in maniera piu' pesante rispetto a quelle europee.

In seguito alla crisi economica i consumatori si sono trovati costretti a tagliare le spese e a ridurre le domande di prestiti alle banche.

“L’abolizione della commissione di massimo scoperto rischia di essere scaltramente aggirata”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori, commentando l’ultima trovata delle banche di reintrodurre la clausola modificandone semplicemente il nome e non incorrendo, così, nelle limitazioni previste dalla legge.

"Con la legge sull'accoglienza proposta dalla Giunta e approvata all'unanimita' dal Consiglio regionale, la Calabria si pone come un esempio virtuoso in tema di accoglienza, in controtendenza alle politiche nazionali". E' soddisfatto il presidente della Regione Calabria che questa legge l'ha voluta, dice, "sapendo di interpretare il sentire comune dei calabresi, come dimostra la convergenza di centrodestra e centrosinistra che hanno licenziato la legge in pochi minuti".

La licenza di commercio rilasciata dal comune non puo' mancare nemmeno nei negozi virtuali in Internet.
La vendita di prodotti on line segue le stesse regole di quella "dal vivo". E il proprietario della vetrina telematica deve essere autorizzato dall'amministrazione del comune di residenza proprio come se aprisse un negozio "fronte strada". Anche se la merce viene offerta agli internauti da una società regolarmente registrata alla Camera di commercio. Altrimenti la sanzione amministrativa della polizia municipale non la toglie nessuno.

La recente legge n. 13/09 ha confermato il diritto degli utenti ad essere rimborsati per gli importi versati per la depurazione ai comuni senza depuratore.

Probabilmente grazie ai viaggi aerei a basso prezzo e alla convenienza di molti pacchetti turistici, non sembrano diminuire gli italiani che vanno in vacanza all’estero. Bisogna ricordare che, nonostante tutte le liberalizzazioni, ci sono dei limiti e dei divieti per riportare a casa la spesa fatta all’estero.