Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Si scaldano i motori per la stagione dei saldi invernali, quest'anno molto delicata per i commercianti, alle prese con famiglie preoccupate per la crisi economica.

Mancano pochi giorni alla scadenza per la presentazione della domanda, prevista il 31 dicembre. E forse non tutti sanno che superando il limite di tempo si dovrà dire addio ai 120 euro di finanziamento retroattivo, ossia i soldi accreditati per i 3 mesi da ottobre a dicembre del 2008.

A Natale trionfa la tradizione. Infatti, la crisi economica e il calo dei consumi non riguardano i dolci tipici di queste feste: panettoni e pandori. Le vendite non registrano flessioni, anzi per quelli “artigianali” si ha un aumento del 5 per cento rispetto allo scorso anno.

Crolla il fatturato dell'industria italiana: il calo registrato a ottobre sfiora il 6% su base annua.A picco anche gli ordini:-12,2%. Per gli ordinativi e' il dato peggiore dal dicembre 2001.

“E’ impensabile che il dibattito sulla riformulazione della class-action si svolga all’insaputa dei consumatori. Per questo ho richiesto all’on. Giulia Bongiorno, Presidente della Commissione Giustizia, un’audizione delle organizzazioni rappresentative dei cittadini”. E’ quanto dichiara Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

Ricchezza concentrata, in Italia, dove - a fronte di una media di 143mila euro pro capite - si registra una distribuzione delle risorse fortemente diversa.

Bollette della luce e del gas in calo. Dal primo gennaio diminuiranno rispettivamente del 5,1% e dell'1% con un risparmio complessivo di 36 euro su base annua.