Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

E' iniziata la corsa agli acquisti di cartelle, astucci, quaderni e libri, ma per i genitori non sarà un periodo facile, peggio ancora per chi deve iscrivere i figli all'Università: secondo i dati del ministero del Tesoro in cinque anni le tasse sono aumentate del 40%.
Andare a scuola costa caro, quest’anno è previsto uno sforamento delle scuole secondarie di II grado, ossia gli istituti superiori, del tetto di spesa per i testi scolastici fissato dal ministero della Pubblica istruzione e la spesa per i libri assorbirà circa il 45% dello stipendio medio mensile di un genitore, una cifra importante in un momento di crisi come questo.

Dalla vendita di abbigliamento usato per bambini a quello per sportivi e ciclisti; dal recupero e assemblaggio di materiali per creazioni artistiche ai veri e propri centri dell'usato. Quasi moderni rigattieri che raccolgono e vendono di tutto e che, in tempi di crisi, significano anche risparmio.

Quasi sei italiani su dieci rientrano dalla meta di vacanza con un prodotto alimentare tipico come souvenir. E' quanto emerge da un sondaggio on line condotto dal sito www.coldiretti.it da quale risulta peraltro che, nonostante la situazione di crisi, appena il 12 % dei vacanzieri ha rinunciato a qualsiasi tipo di ricordo della vacanza.
Il prodotto alimentare caratteristico del territorio come vino, formaggio, olio di oliva, salumi o conserve e' stato il piu' gettonato con il 58 %, ma apprezzati sono stati anche i prodotti artigianali locali con il 25 % mentre in calo sono i ricordi piu' commerciali come cartoline, gadget e magliette che sono stati acquistati solo dal 5 % dei turisti.

I servizi bancari online non sono piu' solo una questione per giovani. Il 35% dei clienti ha meno di 35 anni. Ma la fascia d'eta' 'over 55' e' quella che segna il piu' alto tasso di crescita nel periodo 2005-2008: +33%. Insomma, anche i meno giovani familiarizzano con i conti online.

Per effetto del caldo quest'anno la vendemmia sara' anticipata di 10 giorni ma la qualita' dei vini sara' eccellente. A sostenerlo e' la Coldiretti affermando in una nota che la produzione vinicola per 'il 60% potra' essere commercializzata sotto una delle 477 denominazioni di origine (Docg, Doc e Igt) riconosciute in Italia'.

Chi è stato colpito duramente da questa crisi economica sono i cassaintegrati e chi il lavoro lo ha perso, che adesso l’affitto non riescono davvero più a pagarlo.

La spesa delle famiglie italiane lo scorso anno si e' attestata a 922,6 mld euro, segnando in 4 anni una crescita di poco piu' del 10%.