Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Free press sì, vincoli alla distribuzione no. Imporre dei limiti di distanza nella diffusione dei giornali gratuiti viola la concorrenza. Lo ha sottolineato la seconda sezione del Tar Lazio che con la sentenza 4745/09 ha accolto il ricorso di una società editrice contro la delibera del Comune di Roma che prescriveva che la distribuzione della stampa gratuita dovesse essere eseguita a una distanza minima di duecento metri dalle rivendite autorizzate di quotidiani e riviste.

La prima sezione penale della Corte di Cassazione (sentenza n.38389/2009) ha stabilito che il controllore del treno deve considerarsi un "pubblico ufficiale" e che, pertanto, non ci si può rifiutare di fornire le generalità quando vengono richieste. Nel caso esaminato da Piazza Cavour una signora che aveva dimenticato di timbrare il biglietto aveva anche rifiutato di fornire al capotreno il suo documento di identità.

Si accendono i termosifoni e si alleggeriscono le tasche delle famiglie italiane. Dal 15 ottobre scatta la 1/a tranche di 47 citta'. Per i consumatori che si affidano al gasolio partira' il lungo salasso invernale: stando alle rilevazioni dell'Unione petrolifera aggiornate al 1 settembre, infatti, l'Italia e' il Paese dove il gasolio da riscaldamento costa di piu' in Europa, con 1,068 euro al litro, contro 0,696 euro della media Ue. Il Paese piu' virtuoso e' il Lussemburgo (0,489).
Cresce la spesa per il tempo libero, lo rileva la Confcommercio:in Italia si spendono 1.600 euro, ma in testa e' la Gran Bretagna(3.104 euro). Nel 'Rapporto Europa Consumi',che si basa sui dati del 2008, con il 17,3% sul totale consumi di una famiglia la Gb supera infatti la media europea (12,3%).

Il prodotto principe della dieta mediterranea, la pasta, rimane protagonista a tavola e dopo la momentanea battuta d'arresto nel 2007 e nel 2008 (+2%) come il primo semestre del 2009 (+1,5-2%) si conferma un trend positivo.

La Rai rischia una sanzione faraonica fino a 90 milioni di euro, pari a circa il 3 per cento del fatturato della televisione pubblica, per irregolarità nei procedimenti seguiti all'uscita dalla piattaforma di Sky Italia.

''Sara' piu' facile per i cittadini italiani ottenere alcuni servizi, piu' semplice la prevenzione e le cure ambulatoriali'': il vice ministro Ferruccio Fazio sintetizza cosi' gli effetti dell'approvazione in consiglio dei ministri della delega che stabilisce i nuovi servizi per le farmacie italiane.