Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I mercati rappresentano un sottoinsieme significativo del commercio della Capitale. Secondo quanto rileva il primo "rapporto generale e analisi di marketing" del sistema dei mercati di Roma, presentato dall'assessore alle Attività Produttive, Davide Bordoni, ci sono 126 mercati rionali, di cui 63 "in sede impropria", 32 coperti e 29 a "plateatici". I più numerosi sono i banchi di frutta e verdura: se ne contano 1.552 in totale. Nei supermercati, invece, prevale lo scatolame (45%), seguito dai banchi di pane e salumi al 20%.

Italiani soddisfatti della loro vita di relazioni familiari ed amicali, con un tasso del 90,01%. E' quanto emerge dall'Indagine Multiscopo dell'Istat su "Aspetti della vita quotidiana", condotta nel mese di febbraio 2009, permette di indagare alcuni comportamenti e aspetti della vita delle famiglie italiane quali la soddisfazione per le relazioni familiari e amicali, la situazione economica e i principali problemi della zona in cui vivono.

L'indagine e' stata condotta su un campione di 19 mila famiglie per un totale di 48 mila individui.

Frutta e verdura di stagione insieme a latte, uova e alimenti ricchi di elementi probiotici quali yogurt e formaggi non devono mancare dalla dispensa dove il 78 per cento degli italiani, allarmati dalla diffusione dell’influenza A, stanno accumulando scorte, secondo lo studio condotto dalla Black & White research per l` Anfima (Associazione Nazionale Fabbricanti di Imballaggi Metallici ed Affini), affiliata a Confindustria.

Nel mese di settembre 2009 risultano 30,8 milioni gli utenti che hanno accesso a internet, 21,6 milioni gli utenti attivi nel mese (in leggerissima crescita rispetto ad agosto), 10,6 milioni gli utenti attivi nel giorno medio, per 1 ora e 37 minuti di tempo speso e 170 pagine viste per persona nel giorno medio. Dati Audiweb sull'utilizzo di internet da casa, ufficio e dai luoghi pubblici di accesso.

Il Ministro delle Giustizia Angelino Alfano in attuazione di una delle deleghe date al Governo per la riforma del processo civile (articolo 60 della legge 69/2009). Lo scopo? «Deflazionare il sistema giudiziario italiano – spiega il Guardasigilli – rispetto al carico degli arretrati e al rischio di accumulare un nuovo ritardo». Tuttavia la riforma della conciliazione – ne é convinto il Consiglio nazionale forense – si può ancora migliorare: niente nullità del contratto tra legale e assistito quando l’avvocato non avvisa l’assistito sulla possibilità di conciliare, ma illecito disciplinare. E ancora: proposta di conciliazione del mediatore solo se entrambe le parti sono d’accordo e regime ordinario sulle spese processuali. La mediazione – puntualizza una nota di Via Arenula – non mira a individuare “il colpevole e l’ innocente” e non valuta la situazione solo in riferimento al passato – come invece accade nella controversia giudiziaria – ma punta risolvere il presente con uno sguardo al futuro. 

Tutte le famiglie italiane e straniere che hanno un bambino nato o adottato nel 2009, 2010 e 2011 possono chiedere un prestito garantito di 5.000 euro a tassi agevolati. Dopo la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del relativo regolamento oggi il Sottosegretario con delega alle politiche per la famiglia, Carlo Giovanardi, e il Presidente dell'Abi, Corrado Faissola, firmeranno il Protocollo d'intesa per l'organizzazione e il funzionamento del Fondo.

Il calo delle vendite commerciali registrato da Unioncamere nel terzo trimestre dell'anno (-4,8% rispetto allo stesso trimestre 2008) si fa sentire piu' pesante al Sud e in generale colpisce soprattutto il settore alimentare.

Ma a soffrire non sono solo i piccoli negozi, anche i grandi, compresi iper e supermercati, sono investiti dalle difficolta'.

Questa volta, emerge infatti dall'indagine congiunturale, la limatura delle vendite coinvolge non soltanto le strutture con meno di 20 dipendenti, che registrano peraltro una ulteriore flessione portandosi al -6,5% (era 5,8% nel secondo trimestre), ma anche di dimensioni maggiori: -2,1% le vendite delle aziende con oltre 20 dipendenti (a fronte del -0,6% del secondo trimestre).