Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

“Il trucco c’è e si vede. Per far fronte al caro-libri, il Ministero dell’Istruzione ha fissato un tetto di spesa per i testi scolastici che ha portato ad un contenimento dei costi. Ma non mancano le scuole che non lo rispettano e, ciò che è peggio, non mancano gli istituti scolastici che stanno raggirando i limiti prefissati introducendo la novità dei così detti testi consigliati”. È quanto denuncia Massimiliano Dona, Segretario generale dell’Unione Nazionale Consumatori.

Stretta sui controlli territoriali contro l'immigrazione clandestina. Lo straniero che non esibisce il documento al posto di blocco incorre nella sanzione penale sancita dalla Bossi Fini anche se, essendo irregolare, non è in possesso di validi documenti.

Nel secondo trimestre del 2009 la domanda residenziale ha dato qualche timido segnale di ripresa, rispetto al primo trimestre dell'anno, ma bisognera' aspettare la primavera del 2010, per vedere una prima inversione di tendenza.

Sarà punito con una sanzione pecuniaria da 100 fino a 7000 euro il consumatore che acquista una cosa da un ambulante “senza averne prima accertata la legittima provenienza”.

Come gestire le difficoltà emotive e giocarsi al meglio le proprie carte durante un colloquio di lavoro? Quale l'atteggiamento e l'abbigliamento migliori da adottare? Come controllare l'ansia? Quali i trucchi per valorizzare le proprie competenze? Per rispondere a questi e ad altri dubbi a cui tutti pensano prima di sostenere un colloquio di lavoro, Gi Group, il primo gruppo italiano dedicato ai servizi per il mondo del lavoro, propone un decalogo di consigli per riuscire a sfruttare al meglio l'occasione di un colloquio di lavoro, specie in un periodo di generale difficoltà come quello attuale in cui le occasioni di lavoro sono meno numerose che in passato. Ecco, quindi, il vademecum di Gi Group, punto per punto.

Segnali di ripresa sul fronte dei consumi che, per la prima volta dopo un anno e mezzo, fanno registrare, a giugno e a luglio, due variazioni positive consecutive sia in termini congiunturali che nel confronto con gli analoghi periodi del 2008. L'Indicatore dei Consumi Confcommercio (Icc) segnala, in particolare, a luglio 2009 un incremento dello 0,5% in termini tendenziali e dello 0,2% rispetto a giugno.

Consumi in leggera ripresa: a giugno e luglio, per la prima volta dopo un anno e mezzo, si rilevano infatti due variazioni positive consecutive sia rispetto ai mesi precedenti sia rispetto al 2008. E il miglioramento segnala una crescita della domanda sia per i beni che per i servizi. È quanto registra l'odierno Indicatore dei Consumi di Confcommercio (ICC) che segnala in particolare, per il mese di luglio 2009, un incremento dello 0,5% su base annua e dello 0,2% rispetto a giugno.