Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

I quotidiani italiani perdono colpi. La riconferma e' fornita dai dati Ads che mettono a confronto la diffusione tra giugno 2008/maggio 2009 e quelli giugno 2007/maggio 2008. Perdono grandi (Corriere della Sera, Repubblica), medi (Libero, Il Giornale), piccoli o specializzati (Italia Oggi, Il Gazzettino).

La Seconda Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. n. 34068/2009) ha stabilito che lo straniero che non esibisce il documento al posto di blocco incorre nella sanzione penale prevista dal D.Lgs. 296/98 anche se, essendo irregolare, non è in possesso di validi documenti. Gli Ermellini nel caso di specie, hanno chiarito che “le doglianze del ricorrente sono fondate, essendo ormai consolidato il principio giurisprudenziale secondo il quale integra il reato di cui all’art. 6 comma 3 D.Lgs. n. 296 del 1998 la mancata esibizione, senza giustificato motivo, a richiesta degli ufficiali e agenti di pubblica sicurezza, del passaporto o di altro documento di identificazione da parte del cittadino straniero ancorché immigrato clandestinamente, a nulla rilevando che egli non ne sia in possesso per un essersene preventivamente munito (…).

“Vorrei sapere se esiste una sanzione per i venditori che fanno pagare un prezzo superiore a quello esposto”, chiede un consumatore che ha dovuto pagare 36 euro in più per un capo d’abbigliamento.

Per le richieste di risarcimento del danno derivato dalla cancellazione del volo è competente il Giudice della città di partenza o di arrivo dell’aereo. 
La Corte europea di Giustizia con sentenza n. C. 204/08 depositata il 9 luglio 2009 ha fatto chiarezza sull’unico luogo di esecuzione per controversie relative alle obbligazioni contrattuali derivanti da un contratto di trasporto aereo internazionale. La Corte ha giudicato in merito al ricorso presentato da un passeggero tedesco al quale era stato annullato il volo e per l’azione di risarcimento gli era stata negata la competenza del giudice della città di partenza. 

“Negli ultimi tempi sono giunte all’Unione Nazionale Consumatori numerose segnalazioni da parte di viaggiatori che lamentano uno scadimento nella qualità dei servizi di ristorazione sui treni ad alta velocità ed intercity. In particolare, alcuni viaggiatori sostengono che i cibi cucinati sono stati sostituiti da cibi precotti senza fornire nel menù alcuna indicazione in merito.

I gestori delle pompe di carburanti dovranno comunicare al Ministero dello Sviluppo Economico i prezzi praticati, “al fine di favorire la più ampia diffusione delle informazioni” a beneficio degli utenti.

La denuncia della CEI sulla grave ingiustizia rappresentata “dall'iniqua distribuzione del valore aggiunto a danno degli agricoltori lungo le filiere agroalimentari” ci conforta nel nostro impegno a combattere lo strapotere contrattuale da parte dei nuovi poteri forti della filiera agroalimentare che sottopagano i nostri prodotti agricoli rubandone l’identità e l’ immagine con il commercio di cibo spacciato come italiano ma proveniente da chissà quale parte del mondo. E’ quanto ha affermato il presidente della Coldiretti Sergio Marini nel ringraziare per i l Messaggio della Cei per la Giornata del Ringraziamento sul tema “Tu prepari il frumento per gli uomini” che ha, tra l’altro, per oggetto il consumo del suolo oggetto di trasformazione senza una corretta pianificazione del territorio.