Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Nella commercializzazione dei servizi finanziari, secondo quanto previsto dall’art. 67-sexies decies del Codice del consumo, le banche e le società finanziarie, più brevemente denominate intermediari finanziari, richiedono il preventivo consenso del consumatore quando si utilizzano tecniche di comunicazione a distanza.

Una partita all’oratorio ed il risultato è l’infortunio al minore sul campo di calcetto della Chiesa. Un’entrata dura, un fallo di troppo, ed ecco che il ragazzo si ritrova con le ossa del naso rotte e gli incisivi spaccati. E per di più non ottiene alcun risarcimento: la responsabilità degli amministratori del circolo religioso, in quanto «sorveglianti» occasionali, non è affatto automatica. A far scattare il risarcimento secondo l'articolo 2048 del codice civile, infatti, è necessario un comportamento colposo che integri un fatto illecito. Lo ricorda la sentenza 20743/09, emessa dalla terza sezione civile della Cassazione. 

Scendono e un po’ salgono i tassi medi di interesse per le operazioni di finanziamento delle banche e delle società finanziarie. E’ quanto si legge nella tabella elaborata dal Dipartimento del Tesoro ai fini della determinazione del tasso usurario fino a tutto il 31 dicembre 2009. La tabella è stata pubblicata sullaGazzetta Ufficiale del 30 settembre scorso e il tasso usurario si calcola moltiplicando per 1,5 i tassi medi, che sono effettivi globali (TAEG): se il tasso è superiore, si tratta di usura. Al di là dell’usura, la tabella è utile al consumatore per verificare se la banca o la società finanziaria applicano tassi convenienti oppure superiori alla media.

Non può invocare la buona fede il titolare della ditta, al quale è stato sequestrato pesce non commerciabile, che sostiene di non avere colpe nei controlli della merce perché imputabili ai propri dipendenti. Risponderà penalmente a titolo di colpa, infatti, poiché avrebbe dovuto organizzare la sua attività ed istruire i propri dipendenti in modo tale che nello stabilimento fossero rispettate le regole poste dalla legge. È quanto emerge dalla sentenza 38087/09 con cui la Cassazione ha confermato il sequestro e la pena pecuniaria nei confronti del proprietario di un’azienda ittica che deteneva molluschi senza la preventiva autorizzazione della competente autorità. 

Dal 1° novembre 2009 è più facile per i consumatori europei trasferire il proprio conto corrente da una banca all'altra nel proprio Stato membro. Non solo il cambiamento di banca non comporta nessun onere supplementare a carico dei clienti, ma la nuova banca offre loro assistenza durante l'intero processo del trasferimento del conto corrente.

Una nuova carta ricaricabile, senza spese di ricarica, per consentire ai clienti di ''alimentarla'' liberamente in relazione alle proprie esigenze quotidiane senza spese aggiuntive. E' la nuova carta prepagata del Gruppo Banca Sella, che ha solo un costo d'emissione una tantum di 6 euro ed un canone annuo di 6 euro, ma non prevede altre spese per operazioni di ricarica successive.

La Rete fenomeno di massa anche in Italia: sono oltre 23 milioni i navigatori italiani attivi (il 43% della popolazione). Il dato emerge da una ricerca Nielsen presentata in apertura dei lavori dello Iab Forum a Milano. In particolare gli ultimi 3 anni hanno registrato la crescita di 8 punti percentuali della fascia di navigatori piu' interessanti per le aziende, quella tra i 35 e i 54 anni, e di 4,5 punti percentuali di utenti donne.