Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

La Corte di Appello di Salerno (competente a giudicare l'operato dei Giudici di Catanzaro), con una decisione depositata il 23 settembre scorso, ha condannato il Ministero della Giustizia a risarcire i danni subiti da ben 88 cittadini della provincia di Cosenza, difesi dall'Avv. Assunta Gioia, specializzata in diritto dei consumatori. La condanna ammonta a circa 600.000 euro, e trae origine da un giudizio civile già pendente presso il Tribunale di Catanzaro che ha visto coinvolti gli 88 utenti del "servizio" giustizia per circa 10 anni, solo in primo grado, durante i quali si è assistito ad un continuo rinvio delle sedute.

Secondo le rilevazioni di Confartigianato, non più del 70% dei cittadini esegue una corretta manutenzione delle caldaie. E, negli ultimi quattro anni - in base alle statistiche del Comitato Italiano Gas - a causa del malfunzionamento di impianti a gas, si sono registrati, ogni anno, in media 163 incidenti, causati dall’insufficiente ricambio d’aria del locale (4 incidenti su 10), a cui segue la carenza di manutenzione (2 incidenti su 10). Gli impianti maggiormente a rischio sono le caldaie autonome (causa di 1 incidente su 3), seguono scaldabagni e apparecchi di cottura, responsabili di 2 incidenti su 10 ciascuno. Ecco una guida per la corretta manutenzione della propria caldaia.

Aziende e Associazioni dei Consumatori appartenenti a Consumers'Forum si sono confrontati sullo schema di decreto legislativo che affida in esclusiva agli avvocati la conciliazione delle controversie civili e commerciali escludendo le associazioni dei consumatori. A conclusione dell'incontro di ieri, Associazioni e Aziende che praticano con successo la conciliazione paritetica da circa 20 anni hanno consegnato un emendamento al Ministero dello Sviluppo Economico volto ad escludere dalla riforma dell'ordinamento forense le procedure di composizione non giurisdizionale delle controversie in materia di consumo di cui all'art. 141 del codice del consumo nonché quelle paritetiche previste nelle carte dei servizi e dalle normative speciali di settore.

Si chiama "Reagire alla crisi" il vademecum realizzato da Abi, Cassa depositi e prestiti e Sace, che illustra le misure a sostegno degli utenti in difficoltà. Il documento, divulgato anche dagli Osservatori sul credito, è disponibile online e presso le banche. La guida, dedicata alle imprese e alle famiglie con problemi di liquidità, raccoglie in poche pagine le agevolazioni studiate a sostegno delle fasce di utenti più colpite dalle difficoltà legate alla crisi economica.

Dal 1° luglio 2007 nell'Unione Europea sono stati liberalizzati i prezzi dell'energia elettrica e del gas. Poiché in Italia c'è una tendenza al rialzo del prezzo dei prodotti petroliferi l'Autorità per l'energia elettrica e per il gas (AEEG) ha prolungato il suo potere di fissare i prezzi di riferimento anche successivamente al 1° luglio 2007.

Appena piu' della meta' degli italiani si collega a Internet (52,6%) e, di questi, la maggior parte sono uomini. I piu' affezionati al web in assoluto sono politici, giornalisti e docenti universitari, ma sono in buona posizione anche le piccole e medie imprese.

CON i tempi biblici della giustizia civile, serve uno strumento adeguato alle esigenze di imprese e consumatori.
Risposta che può venire dalla conciliazione stragiudiziale, opportunità che le Camere di Commercio
italiane attivamente promuovono per andare incontro alla risoluzione delle controversie tra imprese
e tra imprese e consumatori.