Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

“Da più giorni stanno pervenendo alla nostra Unione Consumatori richieste di aiuto da parte di passeggeri che, in seguito alla revoca della licenza da parte dell’Enac alla compagnia aerea ‘MyAir’, domandano come fare per ottenere il rimborso del biglietto acquistato”. E’ quanto si legge in una nota della stessa Associazione.
“I turisti coinvolti  -prosegue l’UNC- possono far valere i propri diritti inviando una lettera raccomandata A/R a ‘MyAir’ (e per conoscenza all’Unione Nazionale Consumatori) nella quale richiedono il rimborso del biglietto non usufruito che, per legge, la compagnia deve assicurare entro 7 giorni. E’ inoltre possibile chiedere il rimborso delle eventuali spese sostenute che, ricordiamo, devono essere sempre documentate”.
“Se la comunicazione della cancellazione del volo non è arrivata con almeno due settimane di preavviso -spiega l’UNC- i passeggeri possono poi richiedere la c.d. compensazione pecuniaria (ai sensi del REG. 261/04/CE) che deve essere pagata in contanti, a meno che il passeggero non richieda buoni di viaggio e/o altri servizi”.
“Da parte nostra -conclude l’Unione Nazionale Consumatori- ricordiamo che, in caso di mancato riscontro della compagnia aerea, è possibile segnalare il caso contattando il nostro sportello ‘SOS turismo’ presente sul sito www.consumatori.it”.