Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Commessi, addetti alle pulizie, contabili, muratori e camerieri. Sono le professioni piu' richieste dalle imprese italiane in questo anno cosi' difficile dal punto di vista economico. E' questa la classifica dal primo al quinto posto elaborata dall'Ufficio Studi della CGIA di Mestre che ha individuato per questa'anno un fabbisogno occupazionale pari a oltre 524.000 unita'.
Il 28,6 % di questo abbondante mezzo milione di nuovi posti di lavoro trovera' un'occupazione nel Nord Ovest del Paese, il 28,3 % al Sud, il 23,2 % nel Nord Est e il 20 % al Centro. In termini dimensionali, invece, sono le piccole imprese a fare la parte del leone. Nel 62 % dei casi, infatti, sono proprio le realta' produttive con meno di 50 addetti ad aver dichiarato che nel 2009 fara' ricorso a nuove assunzioni.
''Nonostante la difficolta' economica e l'aumento della disoccupazione - sottolinea Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA di Mestre - il ruolo delle piccole imprese nel contrastare la crisi continua ad essere determinante anche al Sud''.