Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Gli italiani mangiano piu' miele, pari al 150%, passando da 400 a 600 grammi a testa. Il dato emerge da una ricerca svolta dall'Unione degli Apicoltori Italiani tra i propri associati: sia gli apicoltori che vendono nel circuito diretto, sia gli operatori di maggiori dimensioni che operano nelle varie tipologie di distribuzione. Un buon risultato che comincia ad avvicinarsi a quello di altri Paesi europei, come la Francia (600 grammi), l'Inghilterra (800 grammi) e la Germania (1 kg e mezzo procapite).  Una parte rilevante del miele prodotto in Italia e' venduta direttamente dagli stessi produttori, mentre un'altra quota importante del prodotto nazionale e' immessa al consumo da alcune aziende leader, sia cooperative che private. 'Tutti gli apicoltori -spiega Hubert Ciacci, presidente della 'Settimana del Miele' di Montalcino (11-13 settembre) - che hanno consuetudine diretta con i consumatori asseriscono che alla curiosita' e all'interesse per la sopravvivenza delle api si accompagna un acquisto di solidarieta' per la loro vita'.