Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Come al solito, sono sempre altalenanti i tassi medi di interesse per le operazioni di finanziamento. E’ quanto si legge nella tabella elaborata dal Dipartimento del Tesoro ai fini della determinazione del tasso usurario fino a tutto il 31 marzo 2009. La tabella è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 31 dicembre scorso e il tasso usurario si calcola moltiplicando per 1,5 i tassi medi, che sono effettivi globali (TAEG): se il tasso è superiore, si tratta di usura. Al di là dell’usura, la tabella è utile al consumatore per verificare se la banca o la società finanziaria applicano tassi convenienti oppure superiori alla media. Questa è la rilevazione del dipartimento del Tesoro.
Tassi annui effettivi globali medi (validi dal 1/1/2009 al 31/3/2009)
 
 
Operazioni
Importo (euro)
Tasso medio (annuo)
Aperture di credito in conto corrente
fino a 5.000
oltre 5.000
12,27
 9,12
Anticipi, sconti commerciali e altri finanziamenti delle banche alle imprese
fino a 5.000
oltre 5.000
6,89
6,22
Factoring
fino a 50.000
oltre 50.000
7,01
6,28
Crediti personali delle banche
_
9,93
Crediti personali delle società finanziarie
fino a 5.000
oltre 5.000
14,69
11,10
Prestiti su cessione quinto stipendio
fino a 5.000
oltre 5.000
13,33
 9,52
Leasing
fino a 5.000
da 5.000 a 25.000
da 25.000 a 50.000
oltre 50.000
12,34
 9,07
 8,01
 6,82
Crediti per acquisti a rate
fino a 1.500
da 1.500 a 5.000
oltre 5.000
16,29
10,13
10,89
Mutui a tasso fisso
 
5,39
Mutui a tasso variabile
 
5,45