Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

''In Italia 2 negozi su 3 sono in affitto. Se consideriamo gli aumenti dei canoni locativi con quelli delle tasse locali registrati negli ultimi anni il peso dei costi fissi a carico dei negozianti è stato molto pesante. Con la crisi che perdura e la concorrenza sempre più aggressiva dei centri commerciali non è da escludere che almeno 100mila piccole aziende commerciali saranno costrette a chiudere entro la fine di quest'anno''. Lo dichiara Giuseppe Bortolussi della Cgia di Mestre.
In Italia, segnala l'associazione, ci sono circa 1.850.000 tra negozi e botteghe a prevalente destinazione commerciale. Presentano una superficie media di 70 mq. E i piu' 'spaziosi' sono a Nordest. A Treviso (98,36 mq) spetta il primato nazionale, seguono Verona (98,16 mq), Udine (93,12 mq), Vicenza (92,08 mq). I più piccoli, invece, li troviamo a Livorno (53,93 mq), a La Spezia (51,83 mq) ed, infine, a Salerno (50,30 mq). La provincia con il maggior numero di attività è Roma con 150.227. Seguono Napoli con 108.739 e Milano con 98.200. Ma, per la Cgia di Mestre ciò che preoccupa è che negli ultimi 5 anni l'aumento del canone di locazione di queste micro attività nei principali Comuni capoluogo è stato molto pesante. Per contro, invece, il valore delle vendite al dettaglio del commercio fisso delle piccole superfici è diminuito del 6,5% mentre l'inflazione è cresciuta 'solo' del 12%.