Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Prosegue a febbraio 2009 la contrazione dei consumi. Nel secondo mese dell'anno si e' registrata una riduzione tendenziale degli acquisti del 4% in termini di quantita', dato in linea con quanto registrato a gennaio (-4,3%), e che porta a dodici i mesi consecutivi col segno negativo, Si conferma, quindi, che ''la fase critica per i consumi non si sia ancora esaurita''. Il dato dell'ultimo mese risulta significativamente peggiore rispetto a quanto registrato nello stesso periodo del 2008 (+1%): e' quanto emerge dall'analisi dell'Indicatore dei Consumi Confcommercio relativo a febbraio 2009. ''In linea con queste dinamiche - secondo Confcommercio - a marzo il clima di fiducia delle famiglie e' tornato a scendere, dopo un bimestre caratterizzato da un moderato recupero. Particolarmente pesanti continuano a risultare gli effetti della riduzione della domanda interna ed estera sulla produzione industriale''. Il dato di febbraio e' ''la sintesi di una flessione particolarmente accentuata della domanda relativa ai beni (-5,1%), a cui si e' continuata ad associare una riduzione della domanda per i servizi (-1,4%)''. Nello specifico, la battuta d'arresto ha interessato la domanda di beni e servizi per la cura della persona; confermato anche lo stato di difficolta' per auto e abbigliamento. Tiene invece a stento il settore della comunicazione (Ict).