Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Il vino potrebbe subire un rincaro record per colpa del vetro. E’ quanto teme il “Corriere vinicolo” che ha fatto un’inchiesta osservando che nel giro di cinque anni le bottiglie di vetro non solo sono rincarate del 30%, ma per le aziende vinicole sta diventando sempre più difficile rifornirsene. Sembra un paradosso, ma le bottiglie di vetro non mancano, solo che vengono sempre più esportate verso Paesi che stanno diventando “vinicoli”, come quelli dell’est europeo. Ciò comporta molte difficoltà per le aziende vinicole italiane che devono fare le ordinazioni molti mesi prima quando ancora non sanno quanto vino produrranno e spesso si vedono “limare” le forniture richieste. Non è raro il caso che debbano comprare le bottiglie da un’azienda concorrente, ovviamente a un prezzo maggiorato, oltre a quello già aumentato in fabbrica. Questo aumento, fra l’altro, non è giustificato dall’aumento del prezzo del barile di petrolio che, anzi, è molto diminuito e che come energia incide per il 27% sul prezzo della bottiglia, che pertanto dovrebbe diminuire grazie al minor costo, non aumentare. La situazione, secondo il “Corriere vinicolo”, sta diventando insostenibile e molti produttori stanno pensando di ricorrere a contenitori alternativi.