Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Libri elettronici, prezzi dei testi scolastici sotto il tetto dell'inflazione, agevolazioni economiche per i meno abbienti.  Sono queste le misure contenute nell'intesa raggiunta tra il ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Mariastella Gelmini e l'Associazione Italiana degli Editori (Aie).
Il ministro ha chiesto e ottenuto dai rappresentanti dell'Aie di "andare incontro alle richieste delle famiglie e favorire la crescita della cultura tecnologica all'interno del sistema scolastico italiano". Molte le novità in vista. Sarà favorita la diffusione dei libri di testo in forma mista, cartacea e digitale e sarà promossa una formazione mirata dei docenti all'utilizzo di questi strumenti didattici. L'incremento del prezzo dei libri di testo sarà poi mantenuto sotto il tetto dell'inflazione.

E non ci saranno più finanziamenti a pioggia solo alle scuole primarie, ma agevolazioni economiche per l'acquisto dei libri di testo alle famiglie meno abbienti e agli studenti più meritevoli delle scuole di ogni ordine e grado con particolare riferimento alle scuole dell'obbligo. Oggi, infatti, alle elementari i libri sono gratis per tutti, figli di famiglie ricche compresi. D'ora in poi chi potrà permetterselo si pagherà i testi.
I soldi risparmiati serviranno per dare i testi gratis ai meno agiati per tutto il corso della scuola dell'obbligo.Su questo punto verrà avviato dal ministero anche un confronto con le Regioni e gli Enti Locali per la parte di rispettiva competenza.

Nell'ambito degli interventi di sostegno il ministro ha chiesto anche che siano premiati gli studenti più meritevoli, anche da parte delle case editrici, attraverso riconoscimenti economici, borse di studio, buoni libro e stages formativi nelle aziende editoriali.