Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Nel periodo 2011-2017 la migliore performance dell’occupazione si riscontra nel Lazio (+0,8%). L’evoluzione è negativa in Molise, Umbria e Sicilia, con un calo degli occupati di circa lo 0,6% annuo. Lo afferma l’Istat nel Report sui conti economici territoriali.

Nel 2018 il 40,9% degli italiani non è riuscito a risparmiare, se si guarda invece a coloro che sono riusciti a mettere da parte qualcosa riducendo le principali voci di spesa familiare (utenze, assicurazioni e prodotti finanziari), il risparmio medio è stato pari a 620 euro. Fra spese e desideri, quanto e dove si risparmia? La risposta viene da un sondaggio effettuato da Facile.it che ha constato che fra le spese familiari, quelle che nell’ultimo anno, almeno psicologicamente, hanno inciso maggiormente sugli italiani sono state l’RC auto (66,3%), la bolletta dell’energia elettrica (65,6%) e quella del gas (58,7%). 

LUIGI GRASSIA

L’Italia è il Paese del vino, nessuno lo contesta, tanto di cappello; però è anche il Paese della birra, e si merita quest’etichetta sia per quantità sia per qualità: parlandone in termini economici, il settore vale quasi 9 miliardi di euro. Sorpresa: questo numero è quasi pari al giro d’affari del vino.

Il periodo natalizio è ormai nel pieno delle sue ferventi attività: è tempo di liste dei desideri, di pacchetti da confezionare, di dolci da sfornare, di ricette da sperimentare. Gli addobbi invece fanno bella mostra di sé già da diverso tempo: sulla scia delle prime vetrine decorate con neve al polistirolo, fiocchi rossi e lucine sfavillanti, circa il 33% degli italiani ha deciso di scendere in cantina e tirar fuori anzitempo albero di Natale, palline, puntale e tutto il campionario di accessori che sanno di festa.

La domanda dei consumatori: ho acquistato da poco un appartamento e ho saputo che il precedente proprietario non ha pagato alcune spese condominiali che gli spettavano, tant’è che risulta un debito di più di 5 mila euro. Temo ora che il condominio voglia rivalersi su di me, ma non mi sembrerebbe giusto dal momento che prima casa non era mia! Cosa prevede la legge? Devo farmi carico io del debito del vecchio proprietario di casa o spetta comunque a lui pagare?

E’ vero che il prossimo 31 dicembre “scompare” il libretto al portatore? Cosa devo fare se ne possiedo uno?

Sì, è vero, lo prevede la nuova normativa antiriciclaggio. Nel caso in cui si possegga un libretto al portatore, bisogna andare in banca ed estinguerlo ritirando il deposito o convertendolo in un libretto di risparmio nominativo.

Autore: Giuseppe Mermati

Ma è vero che l’asta immobiliare può essere anche telematica?

Sì, le aste immobiliari possono avvenire anche in modalità telematica, adattando le procedure alle rispettive discipline, e possono essere gestite da vari operatori. Si tengono presso il notaio “banditore” e i notai “periferici” delegati dal giudice delle esecuzioni, indicati nel bando d’asta e presenti su tutto il territorio nazionale.

Nell’asta telematica il notaio svolge una funzione di intermediario qualificato che da un lato è in grado di rendere comprensibili le nozioni tecnico-giuridiche al partecipante all’asta, verificandone la volontà, e dall’altro è in grado di identificare in maniera certa il partecipante sia prima che durante la fase dell’incanto, evitando pericoli di turbativa d’asta ed eseguendo anche i controlli previsti dalla normativa in materia di antiriciclaggio. Il sistema, infine, non richiede che il partecipante si munisca di propri sistemi di autenticazione, rendendolo quindi immediatamente fruibile dalla generalità degli utenti.

Per realizzare tutto ciò, accanto alla figura del gestore centrale del sistema (Notartel), e del notaio banditore, è stata prevista la figura del notaio periferico, il cui compito è quello di fungere da terminale della rete, per consentire l’accesso in modalità sicura all’offerente da remoto.

Consiglio Nazionale del Notariato