Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

''I viaggiatori devono mantenere il diritto al rimborso'' dei viaggi di vacanza cancellati a causa del coronavirus. L’Autorità garante della concorrenza e del mercato, a seguito delle ''numerose lamentele ricevute negli ultimi mesi da parte dei consumatori'', è intervenuta per segnalare al Parlamento e al Governo la norma contenuta nel decreto legge cura Italia che ''consente agli operatori del settore turistico di emettere un voucher, in luogo del rimborso''.

Dal 1° gennaio 2020 i clienti di energia e gas e gli utenti del servizio idrico integrato, possono “in ogni caso” eccepire la prescrizione per importi fatturati relativi ai consumi più vecchi di 2 anni. La modifica viene integrata nella regolazione ARERA

Dal 1° gennaio 2020 i clienti di energia e gas e gli utenti del servizio idrico integrato, appartenenti alle tipologie indicate dalla legge e dalla regolazione vigente, possono “in ogni caso” eccepire la prescrizione per importi fatturati relativi ai consumi più vecchi di 2 anni.

La novità, introdotta dalla Legge di bilancio 2020 (n. 160 del 2019), viene oggi integrata da ARERA nel quadro regolatorio complessivo, adeguando l’informativa ai clienti e agli utenti che venditori e gestori devono inserire all’interno delle fatture, anche in caso di procedure di messa in mora collegate, nonché in caso di risposta ai reclami scritti dei clienti e degli utenti in merito.

Da marzo a maggio calo delle bollette di gas e luce. In un anno diminuzione del 2,3% per l’energia elettrica e del 4,2% per il gas

Elena Leoparco

La materia prima di gas e luce costa meno e incide positivamente sulla bolletta dei consumatori finali che durante il lockdown hanno visto ridursi sensibilmente il costo dei propri consumi. Secondo una simulazione condotta a maggio 2020 da Facile.it su un panel di cinque compagnie e relative offerte, in appena due mesii costi per gli utenti finali si sono ridotti del 7,2% per l’energia elettrica e del 10% per il gas.

Cos'è il diritto di recesso nell'e-commerce, com'è disciplinato, quali sono i termini e le modalità per esercitarlo e quali i casi in cui non è consentito

Cos'è il diritto di recesso nell'e-commerce

Il diritto di recesso nell'e-commerce permette al consumatore di avere un ripensamento e di sciogliere unilateralmente il contratto di acquisto di un bene o un servizio concluso a distanza con il venditore o il professionista che fornisce servizi on-line.

Cos'è l'e-commerce per il diritto

Prima di entrare nel vivo dell'argomento è necessario però chiarire che cos'è l'e-commerce per la legge. Dal punto di vista giuridico il commercio elettronico infatti comprende tutte quelle operazioni, che si effettuano per via elettronica, relative ad attività commerciali e non solo.

L'e-commerce include varie tipologie di commercio elettronico fondate su diversi criteri di classificazione, con inevitabili effetti disciplinari

Cos'è l'e-commerce

Con il termine e-commerce o commercio elettronico si fa riferimento a tutte quelle operazioni collegate ad attività commerciali e transazioni, che vengono eseguite per via elettronica.

Quando di parla di e-commerce si fa infatti riferimento a tutta una serie di attività che possono riguardare la vendita di prodotti, la prestazione di servizi e l'espletamento di operazioni finanziarie e di Borsa.

Giocare all’aria aperta, un sogno che torna realtà. Ma alcuni bambini hanno paura di uscire e i genitori sono pieni di dubbi. Save the Children offre qualche indicazione per affrontare questa fase

Sabrina Bergamini

Giocare all’aria aperta, un sogno coltivato durante tutta la quarantena. Ora che la possibilità finalmente c’è, incombono mille interrogativi e soprattutto tante paure, sia da parte dei genitori che da parte dei bambini stessi. Qualcuno ha paura di uscire di casa. Non bisogna neanche scomodare la sindrome della capanna di cui tanto si parla in questo periodo per comprendere che, per molti genitori e molti bambini o adolescenti, tornare fuori può essere complicato e pieno di incertezze. Uscire di casa può generare ansia.

L’epidemia del coronavirus ha fatto aumentare le richieste di intervento da parte delle associazioni dei consumatori per la tutela dei diritti di cittadini. In un periodo di crisi senza precedenti come quello che stiamo vivendo, la professionalità e l’esperienza dei consulenti legali dell’unione nazionale consumatori calabria, ha reso possibile l’assistenza continua ai consumatori anche durante il lockdown, attraverso strumenti informatici e social. Posso non corrispondere l’affitto per i locali che sono rimasti chiusi? Cosa fare se sono costretto a rinunciare al volo? Posso annullare la prenotazione alberghiera per il matrimonio rinviato? Posso revocare l’accordo con la palestra a causa della chiusura forzata della stessa? Otterrò indietro i soldi del biglietto del concerto annullato? Sono tante le controversie che si sono risolte in questo periodo con strutture ricettive, tour operator e compagnie aeree attraverso i consulenti dell’UNC.