Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Le guide evidenziano le principali novità introdotte dal recepimento della direttiva europea MiFID2, prestiti e conti base

Elena Leoparco

Nell’ambito del progetto “Trasparenza Semplice”, Abi e le Associazioni dei consumatori hanno sviluppato tre guide per aiutare i cittadini a comprendere facilmente il nuovo quadro regolamentare in materia di servizi di investimento e di credito, e le opportunità offerte dai conti correnti con caratteristiche di base per la gestione delle esigenze bancarie essenziali. 

Un sondaggio di Amazon dice che i proprietari di animali domestici sono disposti a tutto pur di rendere felice il proprio pet

Elena Leoparco

Un grande amore e niente più è ciò che lega gli italiani ai loro animali domestici. Talmente grande l’affetto che lega il padrone all’amico a quattrozampe che quest’estate ben il 51% dei proprietari di cani, gatti &Co. Ha rinunciato alle vacanze pur di non lasciarlo da solo in casa.

Ma non finisce qui. Un sondaggio effettuato da Amazon su 1.500 proprietari di animali domestici rivela che si è davvero disposti a tutto pur di rendere felice il proprio pet.

La spesa media delle famiglie per l’anno scolastico sarà di quasi 600 euro. Le tendenze di quest’anno secondo BVA Doxa: meno e-commerce e più usato

Sabrina Bergamini

Una stangata da quasi 600 euro per la scuola. Ma attenzione: è una delle cifre più basse dal 2012 a questa parte. Il rientro a scuola è stato preceduto e accompagnato dalle stime e dai calcoli della spesa che le famiglie dovranno affrontare fra libri, dizionari, cancelleria e zaini. Cifre considerevoli, comunque siano valutate. La rilevazione condotta da BVA Doxa per Findomestic dice che la spesa media delle famiglie per l’anno scolastico appena iniziato si attesta a 597 euro, in calo del 2% rispetto al 2018 e (consolazione forse magra) una delle più basse degli ultimi anni, considerando che nel 2015 le spese scolastiche erano arrivate a un picco di 735 euro a famiglia.

di Lucia Izzo

Deve ritenersi responsabile anche il dirigente scolastico per l'infortunio occorso ad uno studente a causa di una struttura pericolosa presente nella scuola e non messa in sicurezza. Il dirigente scolastico, pur essendo un datore di lavoro "peculiare", in quanto non proprietario degli immobili e privo di poteri di spesa e decisionali per risolvere i problemi, è comunque responsabile in tema di prevenzione infortuni nelle istituzioni scolastiche e destinatario di poteri di gestione in materia.

di Annamaria Villafrate

Tra il Comune, a cui la legge regionale chiede di munirsi di canili e la Asl, tenuta invece a catturare e custodire i cani randagi, spetta alla seconda l'obbligo di risarcire i danni cagionati da un randagio a un’auto di passaggio sulla statale, a causa dell'improvviso attraversamento dell'animale. Questo quanto affermato dall'ordinanza n. 22522/2019 della Cassazione con cui ha respinto il ricorso della Asl condannata sia in primo che in secondo grado a pagare oltre 4000 euro di danni.

Consumi alimentari in ripresa nella prima metà del 2019 secondo i dati del report Ismea. Nella grande distribuzione un prodotto su quattro viene comprato a prezzo scontato. I consumatori cercano di sfruttare ogni occasione di risparmio

Sabrina Bergamini

Un acquisto su quattro è a prezzo scontato. Nel carrello della spesa i consumatori italiani cercano di sfruttare tutte le occasioni di risparmio e nella grande distribuzione organizzata possono contare sul fatto che gli acquisti in promozione riguardano circa un quarto del fatturato. Tutto questo in un contesto che, nei primi sei mesi del 2019, vede una ripresa per i consumi alimentari. La spesa delle famiglie per i prodotti alimentari ha ripreso a crescere.

L’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza ha scritto al presidente del Consiglio e al Ministro dell’Istruzione per ricordare le priorità per la scuola. Che deve essere sicura, accessibile, con mense e tempo pieno. E lottare contro la povertà educativa e la dispersione scolastica

Una scuola che unisca tutti, che faccia superare la povertà educativa, che non accetti la dispersione dei suoi ragazzi. Inclusiva, con edifici sicuri e accessibili, con mense e tempo pieno. Non è la lista dei desideri impossibili (sono noti i problemi delle scuole italiane, a partire proprio dalla sicurezza scolastica) ma l’elenco delle priorità per la scuola identificate e ribadite dall’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano in occasione dell’apertura dell’anno scolastico.