Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Si amplia la platea di coloro che possono accedere al conto corrente con caratteristiche di base gratuito. È quanto comunica l'Abi in una nota, sottolineando il consolidamento dell'inclusione finanziaria di famiglie e pensionati con reddito limitato grazie anche alle ultime novità legislative, tra cui, appunto, l'entrata in vigore del decreto del ministero dell'Economia, che segue e completa il recepimento in Italia della direttiva europea in materia di conti di pagamento (Pad), si amplia la platea di coloro che possono accedere gratuitamente a un conto con caratteristiche di base.

Una donna, invalida al 100%, si è vista respingere dal Comune la richiesta di delimitare l'area di parcheggio avuta in concessione dinanzi alla propria abitazione mediante dissuasori mobili.

Nonostante il Tar le abbia dato ragione, il Comune ha sempre respinto l'istanza per la ragione che i dissuasori ostacolerebbero la manovra dei veicoli sulla strada.

L’ASSOCIAZIONE RIMARRA’ CHIUSA DAL 06 AL 17 AGOSTO 2018

Gli utenti sono liberi nella scelta del modem. E i contratti con gli operatori non possono contenere limitazioni, in termini di prezzo o condizioni di velocità, al diritto degli utenti di usare modem di propria scelta. L’ha messo nero su bianco l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni. L’Agcom ha infatti approvato le misure attuative del regolamento europeo riguardante l’accesso ad una rete Internet aperta, con specifico riferimento alla libertà di scelta delle apparecchiature terminali utilizzate per l’accesso da postazione fissa. Dice il relatore Antonio Nicita: “Il pacchetto di misure adottato contribuirà a rafforzare la libera e consapevole scelta dei consumatori italiani e la creazione di un ecosistema competitivo”.

I costi di gestione di una casa sono molto alti, spesso questo dipende proprio dalle bollette energetiche. Da qui emerge la necessità di capire come risparmiare su queste voci di spesa, adottando una serie di escamotage utili per abbassarne il totale. Ecco quindi il vademecum per risparmiare sulle bollette casalinghe.

Frodi creditizie attraverso furto d’identità: il fenomeno continua a crescere. Nel 2017 i casi rilevati sono stati più di 26.600 per un importo medio di 5700 euro – ma in oltre il 23% dei casi si superano i 10 mila euro – e una perdita economica complessiva di 153 milioni di euro. Le vittime sono soprattutto uomini ma c’è una preoccupante crescita fra i giovani under 30 anni e fra le donne. I finanziamenti oggetto di frode sono soprattutto i prestiti finalizzati, pari al 55,8% dei casi, mentre sono aumentate le frodi sulle carte  di credito, pari al 27,7%. I dati vengono dall’Osservatorio Crif-Mister Crediti sui furti di identità e le frodi creditizie.

Nei primi sei mesi dell’anno le sanzioni riscosse sono aumentate del 162% e sono arrivate a 4,5 milioni di euro, soprattutto per le multe ai grandi gestori di telefonia. E per la seconda metà del 2018 sono pronte le attività dirette alle ispezioni soprattutto su grandi database, telemarketing e protezione dei dati negli istituti di credito. Saranno queste le prossime attività del Garante Privacy, che ha approvato il piano ispettivo per il secondo semestre del 2018, il primo a essere varato dopo la piena applicazione del Regolamento Ue.