Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Metà delle auto immatricolate viene comprata attraverso un prestito. Gli importi finanziati servono in gran parte per le auto nuove e cresce l’importo medio erogato, compreso prevalentemente fra 10 mila e 15 mila euro. Nei primi sei mesi del 2018 i prestiti finalizzati all’acquisto di auto rappresentano l’81% del totale dei prestiti finalizzati concessi agli italiani, seguiti a grande distanza dalle spese per la casa (9,2%) e dall’elettronica (5,7%). I dati vengono dal Market Outlook di CRIF dedicato al credito nel settore auto.

 

“Nel corso degli ultimi anni – dicono i ricercatori – si è assistito ad un complessivo consolidamento del credito al consumo, sulla spinta di una ripresa dei consumi prevalentemente durevoli e di condizioni di offerta particolarmente favorevoli legate, da un lato, al mantenimento dei tassi di interesse ai minimi storici, dall’altro, a offerte promozionali ingaggianti. D’altro canto, la liquidità offerta sul mercato trova riscontro in una domanda di finanziamenti vivace”.

Metà degli acquisti di automobili è sostenuta da un finanziamento. Fra luglio 2017 e luglio 2018 è aumentata la quota di auto che vengono acquistate con il supporto di un prestito finalizzato auto, che arriva a spiegare il 49,6% del totale immatricolato. Gli importi finanziati si concentrano soprattutto nell’acquisto di auto nuove, che rappresentano il 72,8% del totale finanziato in euro. L’usato viene finanziato meno, considerato il valore più contenuto e la maggiore possibilità di acquistare senza fare ricorso a un prestito.

Il Market Outlook di Crif mostra come, all’interno del segmento dei prestiti finalizzati all’acquisto di auto, la distribuzione sia concentrata prevalentemente nella classe di importo compreso tra i 10 e i 15 mila euro.

Il mercato è in crescita in tutte le regioni ma con dinamiche diverse. La distribuzione territoriale mostra una quota di erogato più elevata nelle regioni del Sud Italia, dove risulta più bassa la quota di finanziamenti dedicati alle auto nuove a fronte della maggiore vivacità del mercato dell’usato. Per quanto riguarda la quota di auto acquistate con il supporto di un finanziamento rispetto al totale di quelle immatricolate, in Calabria risulta pari al 57%; nel ranking regionale seguono la Sicilia (con il 55%), la Puglia e la Sardegna (entrambe con il 54%) e la Campania (53%). Focalizzando l’analisi sulla quota di auto nuove acquistate con un prestito, invece, è la Toscana a guidare la graduatoria nazionale con il 77%, seguita dall’Emilia Romagna e dalla Valle d’Aosta (entrambe con il 73%), dal Piemonte e dalle Marche (con il 72%) e da Lombardia, Liguria e Friuli Venezia Giulia (tutte con il 71%). Solamente in Campania la quota è inferiore alla metà del totale (al 48%).