Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

Più sicurezza per i veicoli a motori che viaggiano sulle strade europee grazie all’obbligo, a partire da maggio 2022, di dispositivi di sicurezza come l’assistenza intelligente alla velocità e il sistema avanzato di frenata d’emergenza. È questo il contenuto della disposizione in tema di sicurezza stradale votata oggi dal Parlamento europeo.

Con l’arrivo della primavera si avvicina anche il momento di dire addio ai pneumatici invernali. A partire dal 15 aprile ci sarà infatti un mese di tempo per tornare alle gomme estive. Ecco alcune cose da sapere per non farsi trovare impreparati, evitare di incorrere in sanzioni e, soprattutto, continuare a viaggiare sicuri anche durante le belle stagioni.

di Annamaria Villafrate

Con l'ordinanza n. 7701/2019 (sotto allegata) la Cassazione ribadisce che nel caso in cui un veicolo venga concesso in leasing, a rispondere dell'infrazione è il solo utilizzatore e non il proprietario concedente. Tuttavia, se il contratto è scaduto e la società concedente non riesce e dimostrare di essersi opposta all'illegittima circolazione del veicolo, essa dovrà rispondere della sanzione in via solidale.

Addio alla plastica usa e getta entro il 2021. Stop a posate monouso, piatti, cannucce, cotton fioc e bastoncini per palloncini, tutti prodotti che saranno vietati entro il 2021. Applicazione più rigorosa del principio “chi inquina paga”. E un obiettivo di raccolta del 90% per le bottiglie in plastica entro il 2029. Il Parlamento europeo ha approvato in via definitiva la legge che vieta l’uso di articoli in plastica monouso.

Ogni anno 25 000 persone perdono la vita sulle nostre strade. La maggior parte degli incidenti letali è causata da errori umani. Per porre un argine a questa situazione, le istituzioni dell’UE hanno raggiunto un accordo politico provvisorio sul regolamento sulla sicurezza generale rivisto, che a partire dal 2022 renderà obbligatorie nuove tecnologie di sicurezza nei veicoli europei per proteggere passeggeri, pedoni e ciclisti. 

di Lucia Izzo

Per evitare il risarcimento del danno al motociclista caduto a causa di una macchia d'olio sull'asfalto, spetta al Comune dimostrare che il liquido viscoso fosse sulla strada da poco tempo prima dell'incidente.

In capo all'amministrazione si configura una responsabilità da custodia, che può definirsi "oggettiva", ma la prova liberatoria del "caso fortuito" potrà essere raggiunta anche mediante presunzioni. È quanto emerge dalla sentenza n. 7361/2019 (sotto allegata) con cui la Corte di Cassazione, terza sezione civile, ha accolto il ricorso di un motociclista.

di Gabriella Lax

Un solo modello rispetto ai tre previsti finora: arrivano nuove norme per i certificati medici per i conducenti dei veicoli a motore.

Il Consiglio dei ministri ha approvato infatti, in esame definitivo, il regolamento, da attuarsi mediante decreto del Presidente della Repubblica, che "introduce nuove norme sui certificati medici attestanti l'idoneità psicofisica dei conducenti di veicoli a motore".