Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

di Gabriella Lax

Da oggi, 15 novembre, e fino al 15 aprile, scatta l'obbligo di montare pneumatici invernali oppure, in alternativa, di avere a bordo le catene da neve. In mancanza si rischiano pesanti sanzioni.

Pneumatici invernali o catene a bordo, scatta l'obbligo

Si tratta di una prescrizione che ricade nell'ambito delle misure preventive previste con l'obiettivo di limitare disagi e pericoli alla circolazione extraurbana e autostradale dovute agli eventi climatici. L'obbligo di circolazione con pneumatici invernali o catene a bordo è già scattato in alcune province del Piemonte, Lombardia, Toscana, Marche, Emilia Romagna e Abruzzo dal primo novembre. A partire da domani, invece, il quadro si completerà andando ad abbracciare il resto del Paese. Le disposizioni potranno essere rese obbligatorie anche da parte dei Comuni nei rispettivi ambiti territoriali.

 

Pneumatici invernali, sanzione in base al tipo di strada percorsa

È l'articolo 6 del codice della strada che stabilisce l'obbligo delle gomme invernali, opportunamente omologate, sulle auto e sui mezzi pesanti. Lo stesso articolo prevede una sanzione pecuniaria differente in relazione al tipo di strada percorsa. Nei centri abitati la sanzione varia dai 40 ai 159 euro; nei tratti extraurbani, va da 85 a 338. L'entità della sanzione cresce nei tratti autostradali e va da un minimo di 80 a un massimo di 318 euro. Chi è deputato ai controlli potrà comminare il fermo del veicolo fino a quando non sarà dotato di pneumatici antisdrucciolevoli. In caso di inosservanza del fermo vengono tolti 3 punti dalla patente.

Pneumatici invernali, le altre sanzioni

Non solo multe salate per chi, nel periodo in cui sono obbligatorie, non si dota di gomme invernali, ma sanzioni anche per chi, dopo la fine dell'obbligo (15 aprile), continua ad utilizzare pneumatici invernali: chi circola a partire da un mese dopo la scadenza prevista ancora con gomme invernali rischia una multa che va dai 422 euro ai 1682 euro. Non soltanto poiché se si verifica un sinistro l'assicurazione per la responsabilità civile (RcAuto) non è tenuta a pagare i danni.