Notizie recenti

Newsletters

 
 
Accedi

Login to your account

Username *
Password *
Remember Me

 La legge di conversione del Decreto Legge n. 69/2013 ha previsto a partire dal 21 settembre 2013 l’obbligo di mediazione per chi litiga in materia di contratti bancari, finanziari e assicurativi.

In questo caso vi è l’obbligo di farsi assistere da un avvocato in mediazione o da un organismo di conciliazione, evitando così il tribunale.

La procedura di mediazione dura non più di tre mesi a partire dalla data di deposito della domanda di mediazione presso l’organismo prescelto. La nuova legge ha previsto la “competenza territoriale”, cioè l’Organismo di mediazione dovrà essere scelto tra quelli presenti “nel luogo del giudice territorialmente competente per la controversia.

La mancata partecipazione all’incontro di mediazione senza giustificato motivo comporta una sanzione.

Il giudice infatti può condannare la parte non comparsa senza giustificato motivo al versamento all’entrata del bilancio dello Stato di una somma di importo corrispondente al contributo unificato dovuto.

Gli avvocati risultano mediatori di diritto per il conseguente obbligo di essere adeguatamente formati in materia di mediazione e mantenere la propria preparazione costantemente aggiornata tramite corsi di formazione.